Piano Sanitario dedicato agli associati Confcommercio: ulteriori importanti specifiche

Abbiamo stipulato, a favore di tutti i nostri associati a partire dal 2015, una convenzione a garanzia delle spese mediche e della NON AUTOSUFFICIENZA (LTC), l’ammontare del premio è estremamente vantaggioso e corrisponde a circa un quinto del costo delle altre polizze presenti sul mercato. Gli aderenti possono usufruire delle prestazioni senza limiti di età, a patto che non abbiano ancora compiuto il 65° anno alla data dell’adesione. Aderire è semplice, è sufficiente compilare la scheda di adesione ed il pagamento è differito al prossimo anno, nel momento in la mutua entra in vigore.  

Ricordiamo brevemente  che l’accordo è stato concluso con il tramite del nostro Broker RP ITALIA SPA – RISK PLANNING ed il contratto è stato sottoscritto da harmoniemutuelleitalia  – Compagnia specializzata nel settore delle coperture sanitarie. 

Si tratta di una importante conquista alla quale consigliamo di aderire stante il sempre maggiore coinvolgimento del cittadino alla spesa sanitaria che si è resa necessaria per l’equilibrio del bilancio statale. Nell’anno 2013 ogni cittadino ha speso mediamente il 15% in più dell’anno precedente per spese sanitarie al di fuori del servizio sanitario nazionale. E, tendenzialmente, questo dato andrà incrementandosi. 

A questo si aggiunga che l’Associato potrà scegliere il centro medico di fiducia e/o accedere ai centri e cliniche convenzionate con il circuito internazionale BLU ASSISTANCE tra i maggiori circuiti al Mondo. 

La copertura assicurativa prevede le spese di RICOVERO in OSPEDALE sia in caso di INTERVENTO CHIRURGICO che SENZA INTERVENTO CHIRURGICO. Compreso, eventualmente, anche in DAY HOSPITAL. 

A questo si aggiungano le spese che l’associato potrà incontrare nei 90 giorni precedenti e successivi al ricovero. E’ compreso anche il PARTO NATURALE e/o CESAREO a condizione che la gravidanza sia iniziata successivamente alla copertura assicurativa. 

Di grandissimo rilievo è anche la copertura in caso di NON AUTOSUFFICIENZA ovvero quando il soggetto non è in grado di svolgere almeno 3 delle 4 funzioni vitali :  LAVARSI, VERSTIRSI, NUTRIRSI, SPOSTARSI. Questa copertura assicurativa permette di avere, in caso si manifesti il sinistro, una rendita per tutto il periodo in qui esso non è in grado d svolgere le funzioni sopra elencate. 

Tuttavia, la copertura prevede anche una moltitudine di altre garanzie a rimborso delle spese sostenute come: 

– trasporto sanitario 
– diaria da ricovero 
– indennità da convalescenza 
– esami diagnostici 
– visite specialistiche 
– etc. 

In allegato troverete l’elenco completo delle prestazioni riportate in sintesi rimandando ogni approfondimento ad un eventuale incontro nelle nostre sedi e/o telefonicamente. 

I nostri uffici sono a disposizione per illustrarVi  nel dettaglio l’importanza di questa Mutua sanitaria, scrivete una mail a sindacale@ascom.ud.it .

 

Torna all'elenco

In primo piano

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER LE IMPRESE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2024 CONTRO…

L’art. 1 - commi da 101 a 111 - della Legge di Bilancio 2024 (Legge 213/2023) introduce l’obbligo per tutte le imprese - entro il 31 dicembre 2024 - a stipulare contratti di assicurazione a copertura dei danni cagionati da calamità naturali ed eventi…

Come trattare con i clienti stranieri

Oltre 60 milioni di turisti stranieri arrivano in Italia ogni anno, e visitano molte zone del nostro Paese, oltre alle tradizionali città d’arte. Pertanto, le imprese dei servizi che vogliono offrire la migliore esperienza d’acquisto (e massimizzare…

Prossima apertura Bando FRI-Tur anno 2024 – misura PNRR rivolta ad…

E’ stato pubblicato sul sito del Ministero del Turismo l’Avviso Pubblico 7 maggio 2024 Prot. 0013142/24 relativo all’apertura del Bando Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo FRI.Tur 2024. Questa misura…

30 GIUGNO 2024 PROSSIMA SCADENZA OBBLIGO PUBBLICAZIONE DATI TRASPARENZA

Ricordiamo che il prossimo 30 giugno 2024 è il termine per adempiere agli obblighi di trasparenza delle erogazioni pubbliche ricevute nell’anno precedente (quindi nel 2023) superiori complessivamente ad € 10.000. E’ ormai da diversi anni che la…