Sede
  • Investimenti e ripianamento debiti: finanziamenti di BancaTer fino a 75mila euro e garanzia Confidi

     


     


    Incrementare la competitività delle Piccole e medie imprese locali del commercio, sostenendone gli investimenti e agevolando il ripianamento delle passività. Si fonda su questi due filoni la convenzione siglata a Feletto tra Confcommercio Udine, Confidi Friuli, Confidi Gorizia e BancaTer Credito cooperativo.


    Alla presenza anche del presidente di Confcommercio Gorizia Gianluca Madriz, del direttore Guido Fantini e del consigliere provinciale di Confcommercio Udine Filippo Meroi, le parti – il presidente di Confcommercio Udine Giovanni Da Pozzo, il presidente di Confidi Gorizia Pietro Marangon, il direttore di Confidi Friuli Paolo Zuppicchini e il presidente di BancaTer Luca Occhialini –, condividendo la finalità del sostegno alla piccola e media imprese in questa fase di ripresa economica, hanno sottoscritto un accordo, che sarà operativo dal prossimo 1 luglio fino al 28 febbraio 2019 (una scadenza eventualmente prorogabile), che mette a disposizione delle imprese socie di Confcommercio e dei due Confidi finanziamenti di BancaTer da 20mila a 75mila euro per gli investimenti e da 20mila a 60mila euro per il ripianamento passività, con un plafond complessivo per impresa a valere su entrambe le linee pari a 75.000 euro.


    BancaTer, valutato il merito creditizio, si impegna a valutare l’erogazione dei finanziamenti, mentre i Confidi gestiranno la fase della concessione delle garanzie.

  • Riunione FIGISC FVG sulla Fatturazione elettronica

    Sala gremitissima stasera per la riunione regionale dell Figisc FVG sulla fatturazione elettronica 


    Gestione documentale elettronica, software e Pos
    Proposte pratiche per adempiere agli obblighi di legge
    Previsti gli interventi di : 
    Bruno Bearzi – Presidente Gruppo Confcommercio Figisc Fvg
    Giovanni Pellitteri – Sikeliarchivi srl
    Alvise Abu’-Khalil – Ultroneo srl – Get Your Bill

  • Confcommercio della Carnia ambasciatore di Illegio. 101 le attività che hanno aderito all’iniziativa

    Confcommercio della Carnia è diventato Ambasciatore della Mostra di Illegio. Vale a dire che si impegna a promuovere lo straordinario evento in un’alleanza con i promotori che ha scopi sociali, culturali, religiosi. «Una bella sinergia tra imprenditore, arte e spiritualità», la definisce non a caso don Alessio Geretti, curatore della Mostra. Concretamente, ad aderire all’iniziativa, sono 101 attività tra albergatori, ristoratori, bar, panifici, negozi di abbigliamento, alimentari, profumerie, ottiche, cartolerie e varie altri settori, impegnate a fare da testimonial attraverso le vetrofanie esposte sulle vetrine fronte strada, visibili anche quando l’esercizio è chiuso. Il territorio risponde dunque positivamente ad un evento culturale, uno dei più importanti del Nordest, che quest’anno punta a 50mila visitatori in poco più di quattro mesi, e fa davvero sistema. Mentre Illegio conferma anche in questo modo la sua ambizione di voler diventare un metodo, non solo un luogo.


    «Nelle vetrofanie abbiamo posto la frase "la relazione è la chiave della conoscenza, della bellezza, dello sviluppo e della fede” – spiega il presidente di Confcommercio Giovanni Da Pozzo –: ci pare racchiudere il senso di un’iniziativa che pone una volta ancora la nostra associazione all’interno della società».


    Confcommercio è anche ricordata nei 100mila Flyer presenti alla Mostra, mentre tutte le attività tolmezzine che hanno partecipato al progetto sono citate in altri 20mila Flyer collocati su espositori presenti all’interno del Bookshop di Illegio e saranno consegnati ad ogni singolo visitatore o al referente di gruppi organizzati in modo che possano venire a conoscenza dei luoghi di ristoro e dei negozi ambasciatori.


    «Questo progetto – commenta ancora Da Pozzo – ha preso forma con l’obiettivo di incrementare le presenze turistiche nel nostro centro commerciale naturale tra portici e cielo. L’iniziativa prevede inoltre che vengano accordati sconti ai clienti che si presenteranno con il biglietto della Mostra, a discrezione del commerciante».


    «Vogliamo dimostrare che la cultura è motore d’impresa – sottolinea il direttore del Comitato organizzatore della mostra internazionale, Mirco Mastrorosa – . Era arrivato il momento di stabilire un rapporto di reciproca valorizzazione tra le realtà d’eccellenza che ci conoscono e la nostra passione per la bellezza e lo spirituale. L’alleanza tra Illegio e i suoi ambasciatori sarà motore di nuove opportunità, con l’obiettivo di diventare un case history di impresa culturale. Noi vogliamo aiutare le aziende a coinvolgere chi lavora per loro o con loro nella passione per la bellezza. Credo che queste siano alleanze che fanno bene a tutta la regione, facendo veramente rete in un’ottica di reciproca valorizzazione». 


  • Sportello Franchising Confcommercio Udine
  • Sportello Tari


  • Accesso al credito Accesso al credito

    Informazioni e consulenze sulle più importanti opportunità per l’accesso al credito

    domande di accesso | piani finanziari

  • Formazione / Sicurezza Formazione / Sicurezza

    Formazione professionale: corsi formativi per imprese, dipendenti e collaboratori

    corsi in partenza


Come aprire un'attività
Sportello Imprese MEPA
News
  • "MONDIALI DI CALCIO 2018" . UTILIZZO APPARECCHI TELEVISIVI

    IL COMUNE DI UDINE - SU SOLLECITAZIONE DELLA SCRIVENTE - HA
    EMANATO LE PRESCRIZIONI ( vedi allegato) PER L'UTILIZZO DEGLI
    APPARECCHI TELEVISIVI IN OCCASIONE DEI CAMPIONATI MONDIALI DI CALCIO.

  • DECORRENZA SALDI ESTIVI DA SABATO 7 LUGLIO.

    DECORRENZA SALDI ESTIVI DA SABATO 7 LUGLIO.

    Ricordiamo che la Giunta regionale nello scorso mese di dicembre ha
    definito i periodi in cui possono essere effettuate le vendite di fine
    stagione invernale ed estiva, con riferimento ai prodotti di moda di
    carattere stagionale, che non vengono venduti entro un certo periodo
    di tempo.

    Le vendite di fine stagione estiva decorreranno da sabato 7 luglio e
    fino al 30 settembre 2018.

    L’articolo 34 della legge regionale 29/2005 stabilisce che le vendite
    di fine stagione possono essere effettuate per periodi di tempo
    limitato determinati a facoltà dell'esercente, ricompresi entro le
    date stabilite annualmente dalla Giunta regionale, sentite le
    organizzazioni di categoria dei lavoratori e delle imprese del
    commercio, nonché le associazioni di tutela dei consumatori
    maggiormente rappresentative in ambito regionale, e tenuto conto degli
    indirizzi espressi dalla Conferenza delle Regioni e delle Province
    autonome. Quest'ultima ha approvato a suo tempo un documento per
    l'avvio in contemporanea delle vendite di fine stagione in tutte le
    Regioni : per quelli estivi dal primo sabato di luglio;  per quelli
    invernali dal primo giorno feriale antecedente l'Epifania (se il primo
    giorno feriale antecedente l'Epifania coincide con un lunedì, l'inizio
    dei saldi viene anticipato al sabato).


     


I vantaggi della PEC
Formazione sicurezza


  • Ebiter
  • Forte
  • Terziaria CAT
  • Servizi Imprese Udine
  • Servizi Imprese Udine