Patto Confcommercio-Harmonie Mutuelle: un piano sanitario completo a favore degli iscritti

Confcommercio Udine la considera «una nuova, grande opportunità per i nostri associati». Stavolta non si parla di economia, ma di salute. L’associazione ha infatti stretto un’alleanza con Harmonie Mutuelle, la più grande società mutualistica francese, capace di fornire garanzie di copertura a quasi 5 milioni di persone.
«Ci affidiamo a un modello mutualistico di sicura efficienza – commenta il presidente provinciale Giovanni Da Pozzo –. La salute è un diritto universale e l’accesso alla prevenzione e all’assistenza deve essere alla portata di tutti, con al centro la persona e il suo reale benessere».

Nella convenzione siglata con Harmonie Mutuelle Italia le imprese iscritte a Confcommercio si vedono mettere a disposizione una forma assicurativa diversa dall’assicurazione a premio, priva quindi della componente relativa al profitto da intermediazione dovuto all’assicuratore-imprenditore.
Concretamente, spiega il broker Fabrizio Villa, l’adesione al piano sanitario riservato agli associati a “Confcommercio Imprese per l’Italia Udine” e ai dipendenti delle società collegate prevede una copertura che può anche essere estesa, con versamento del relativo premio a carico del titolare, al coniuge o al convivente “more uxorio” e ai figli fino a 26 anni, tutti risultanti dallo stato di famiglia. Copertura che è allargata a tutta una serie di prestazioni: dal ricovero al trasporto sanitario, dalla diaria da ingessatura all’indennità di convalescenza, fino a esami diagnostici, visite specialistiche ed esami di laboratorio.
Non basta. Il piano prevede anche massimali per cure termali e fisioterapiche, lenti, protesi acustiche, assenza dal lavoro per malattia e gravidanza a rischio, oltre a un vero e proprio «pacchetto maternità». E ancora la mutua copre interventi di odontoiatria e diverse forme di prevenzione, compresa una forma di rendita vitalizia permanente immediata.
«Riteniamo che l’accordo sia particolarmente completo – rileva il presidente Da Pozzo – e che possa per questo interessare le imprese. Nell’ottica di una garanzia e non di un’assicurazione. E naturalmente senza alcuna forma di concorrenza rispetto a una sanità pubblica eccellente in regione, perché quella di Harmonie Mutuelle sarà più precisamente una proposta di integrazione a quel tipo di offerta. Non a caso ci rivolgiamo a una società che ha caratteristiche che hanno sempre animato la cooperazione: un welfare sussidiario non in competizione ma complementare a quanto riesce a offrire il pubblico, rispondente ai grandi bisogni delle persone e delle famiglie». Posizione condivisa da Maria Sandra Telesca, assessore regionale Salute e Protezione sociale: «L’iniziativa assume tanto più valore perché si innesta in un sistema sanitario pubblico, quello territoriale, all’avanguardia. La Regione ritiene positivo che il privato consenta maggiori opportunità di tutela sanitaria e promuove inoltre l’ampia copertura della mutua Confcommercio-Harmonie Mutuelle ai settori anche previdenziale e socio-assistenziale».

Harmonie Mutuelle Italia informa da parte sua che questa mutua di origine francese sul territorio italiano è specializzata nell’assistenza sanitaria, infortuni e cure a lungo termine. In Francia copre 4,8 milioni di persone con un fatturato di 2,25 miliardi di euro, ma anche nel nostro Paese sta conquistando spazi molto importanti. Harmonie Mutuelle Italia sviluppa i valori del sistema mutualistico secondo il quale «la salute non è un business ma un diritto per tutti». Luc Roger, direttore di Harmonie Mutuelle Italia, dichiara che «questo accordo concretizzerà i valori in una copertura sanitaria solidale ed efficace per tutti. Si deve promuovere un accesso a cure di qualità, affidandosi al sistema sanitario pubblico».

Torna all'elenco

In primo piano

Webinar EDI: NEGOZIO FISICO E VENDITA ONLINE: STRATEGIE INTEGRATE PER…

Vuoi aumentare le vendite? Hai un negozio fisico e stai pensando ad un e-commerce? La strategia che funziona è quella di integrarli: partecipa al webinar gratuito per comprendere meglio i passi da fare. Quando: il 25 maggio alle 14.30…

Obbligo di trasmissione dell’autodichiarazione degli aiuti di Stato…

Entro il 30 giugno 2022 le imprese che hanno ricevuto aiuti di Stato per l’emergenza Covid-19 devono inviare all’Agenzia delle Entrate un modello di dichiarazione sostitutiva nel quale attestano che l’importo complessivo dei sostegni economici…

TRASPORTI: Nuovi incentivi acquisto auto moto e veicoli merci

Incentivi  Statali  sostituzione veicoli  2022 In data 16 maggio 2022 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 6 aprile 2022  che regola il riconoscimento degli incentivi per l'acquisto di veicoli non inquinanti. A…