Operazioni di trattamento RAEE – Misure incentivanti per sistemi certificati

Si informa che nella Gazzetta Ufficiale del 3 agosto 2022 è stato pubblicato il decreto 15 giugno 2022, che introduce misure per incentivare l’adozione volontaria dei sistemi certificati di gestione ambientale di cui al Regolamento CE n.1221/09 (registrazione EMAS) per quelle imprese che effettuano operazioni di trattamento dei RAEE.

 

Le misure agevolative consistono nella concessione di contributi economici, nel limite delle risorse finanziarie disponibili, pari a euro 500.000,00 annui. Il contributo concesso sarà pari all’importo sostenuto per l’ottenimento della certificazione Emas e, comunque, fino ad un massimo di euro 15.000,00 per ciascuna impresa beneficiaria.

 

Le imprese che effettuano il trattamento di Raee e che intendono accedere al contributo devono certificare l’avvio della procedura per l’ottenimento della registrazione Emas, nonché produrre la relativa documentazione come verrà indicato in apposita procedura informatica.

Le imprese che hanno già ottenuto la certificazione Emas o hanno concluso il procedimento per l’ottenimento della registrazione Emas al momento di presentazione dell’istanza, sono escluse dalle agevolazioni. I termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione saranno definiti con successivo provvedimento del Direttore Generale per l’economia circolare del Ministero della transizione ecologica, nel quale saranno resi disponibili lo schema di riferimento per la presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni e l’ulteriore documentazione necessaria per lo svolgimento dell’ attività istruttoria.

 

Le imprese, oltre ad essere autorizzate ai sensi dell’articolo 208 o dell’articolo 213 del d.lgs. 152/2006, dovranno, alla data di presentazione della domanda:

  •  risultare regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese;
  • risultare iscritte all’assicurazione generale obbligatoria o alla gestione separata;
  • non essere destinatarie di sanzioni interdittive o sottoposte a cause di decadenza o sospensione;
  • non trovarsi in stato di liquidazione o soggette ad una procedura concorsuale con finalità obbligatoria.

Il Ministero, trascorso il termine finale per la presentazione dell’istanza di accesso alle agevolazioni, provvederà a verificare la completezza e la regolarità della domanda e della documentazione allegata e, concluse positivamente le verifiche, determinerà l’agevolazione concedibile entro il limite delle risorse complessive.

 

I soggetti beneficiari sono tenuti a consentire e favorire lo svolgimento di tutti i controlli, ispezioni e monitoraggi disposti dal Ministero e corrispondere a tutte le richieste di informazioni.

 

Nel caso in cui l’importo complessivo delle agevolazioni concedibili ai richiedenti sia superiore all’intero ammontare della dotazione finanziaria, il Ministero procederà al riparto delle risorse disponibili in proporzione all’importo delle agevolazioni spettanti a ciascuna impresa richiedente.

 

Il Mite, successivamente alla erogazione del contributo, procederà allo svolgimento dei controlli per verificare, su un campione significativo di soggetti beneficiari, la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rilasciate dalle imprese richiedenti.

 

Il contributo potrà essere revocato:

  • se viene accertato il mancato possesso di uno o più requisiti di ammissibilità;
  • se risultino false o non conformi le dichiarazioni rese e sottoscritte dal richiedente;
  • se il soggetto beneficiario non consenta le attività di controllo.

 

Si riporta, in allegato, il testo integrale del provvedimento.

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

HORECA Next: la nuova manifestazione del settore dal 13 al 15 febbraio alla…

HOREKA NEXT - 13/14/15 Febbraio 2023 VISITA HORECA Next, la nuova manifestazione dedicata a bar, ristoranti, hotel INGRESSO GRATUITO, riservato agli operatori del settore: Accedi…

RASSEGNA STAMPA: I grandi temi presenti e futuri della cucina del Friuli…

Di seguito Rassegna Stampa della convention "I grandi temi presenti e futuri della cucina del Friuli Venezia Giulia" svoltasi Lunedì 23 Gennaio 2023 presso il Teatro San Giorgio di Udine. SERVIZIO UDINESE TV…

Distretti del Commercio: Contributi per l’attuazione dei progetti di…

DISTRETTI DEL COMMERCIO: CONTRIBUTI PER L'ATTUAZIONE DEI PROGETTI DI DISTRETTO La Regione promuove il commercio come fattore strategico di sviluppo economico sostenibile, di coesione e crescita sociale, di valorizzazione delle risorse del…

SAVE THE DATE – I grandi temi presenti e futuri della cucina del…

23 Gennaio 2023 Ore 14.30 Teatro San Giorgio Udine PROGRAMMA:   Indirizzi di Saluto: Giovanni Da Pozzo - Vice Presidente Nazionale Confcommercio e Presidente Regionale Confcommercio FVG “A Tu per Tu con i…

Allegati