Obbligo di comunicare il domicilio digitale (Pec) delle imprese: ecco come fare

Pubblicato l’elenco di chi non ha adempiuto all’obbligo di legge. Le aziende possono ancora comunicarlo se non vogliono incorrere nell’assegnazione d’ufficio e nelle relative sanzioni

 

Prosegue l’azione del sistema camerale nel processo di digitalizzazione delle imprese e della Pubblica Amministrazione. Nelle scorse settimane la Camera di Commercio ha incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli ordini professionali per ricordare l’obbligo delle imprese di dotarsi del “domicilio digitale”, l’indirizzo di posta elettronica certificato, cioè la Pec, che corrisponde all’indirizzo digitale della sede dell’impresa Per legge, infatti, il possesso del domicilio digitale è prerequisito essenziale per l’iscrizione al Registro. Tutte le imprese già iscritte che non hanno l’ancora comunicato devono regolarizzare la propria posizione, tramite una pratica di Comunicazione Unica, totalmente gratuita.

Per chi non adempie, la norma prevede, oltre al pagamento di una sanzione amministrativa, l’assegnazione d’ufficio di una Pec che sarà resa disponibile tramite il Cassetto digitale dell’imprenditore https://impresa.italia.it/cadi/app/login. Il Domicilio Digitale assegnato sarà automaticamente inserito nelle visure e nei certificati e sarà presente in Ini Pec. Sarà attivo solo in ricezione, pertanto l’impresa potrà consultare le comunicazioni ricevute, ma non rispondere, né inviarne di nuove.

In questi giorni l’ufficio ha pubblicato gli elenchi delle imprese prive di domicilio digitale destinatarie dell’assegnazione d’ufficio e dell’applicazione delle relative sanzioni. La comunicazione, unica e cumulativa, resterà pubblicata per 45 giorni. L’avvio dei procedimenti riguarda al momento le imprese individuali, ma prossimamente sarà avviato anche nei confronti delle società. Nel frattempo  tutte le imprese inadempienti possono ancora comunicare la Pec al Registro delle Imprese e chiederne l’iscrizione, evitando assegnazioni d’ufficio e sanzioni.

Per maggiori informazioni, verificare la regolarità della propria posizione e scoprire come comunicare la Pec è utile la pagina Unioncamere https://domiciliodigitale.unioncamere.gov.it/home.

 

Torna all'elenco

In primo piano

ATTENZIONE AGLI SPAM! SI PREGA DI VERIFICARE GLI INDIRIZZI E-MAIL DA…

Negli ultimi giorni ci sono state segnalate delle e-mail da indirizzi con lo stesso dominio di Confcommercio Udine da parte di presunti hacker, con contenuto ingannevole, inviate da indirizzi apparentemente appartenenti al nostro dominio…

Presentazione progetto Italea rivolto agli italiani residenti all’estero

Pregiatissimi, si inoltra documentazione per Italea card avente ad oggetto  un viaggio emozionante dedicato a chi ha origini italiane. Il progetto Italea è rivolto agli italiani residenti all’estero e agli italodiscendenti: accoglienza,…

Patto Confcommercio Fvg-sindacati per la sicurezza nei luoghi di lavoro

Le premesse erano state poste prima della pandemia. Poi è cambiato il mondo, c’è stato un inevitabile rallentamento delle operazioni, ma Confcommercio Fvg e le organizzazioni sindacali di categoria non hanno mai smesso di confrontarsi sulla sicurezza…

Mittelfest e Mittelyoung 2024

Anche quest'anno, l'associazione Mittelfest - festival multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo di riferimento per l'area Centro-europea e balcanica con sede a Cividale del Friuli, unendo linguaggi, generi e stili diversi -, con cui…