Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri e proroga al 01 ottobre 2021 per l’ adeguamento dei Registratori Telematici – Firma digitale

Come noto, il decreto “Sostegni”, in dipendenza della grave crisi pandemica che ha determinato difficoltà di adeguamento delle procedure informatiche connesse alla fatturazione elettronica, ha prorogato i termini entro cui l’Agenzia delle entrate deve mettere a disposizione dei soggetti passivi IVA le bozze dei registri, delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA.

Ora, con il Provvedimento del 30 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate – a seguito del perdurare della situazione emergenziale e accogliendo l’stanza della Confederazione – ha disposto un ulteriore differimento, dal 1° aprile 2021 al 1° ottobre 2021, dell’obbligo di effettuare l’invio telematico dei corrispettivi esclusivamente con il nuovo tracciato telematico (versione 7.0).
C’è tempo quindi, fino al 1° ottobre 2021 per aggiornare i Registratori Telematici al tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”, e sino a questa data sarà ancora possibile inviare i corrispettivi con il vecchio tracciato (versione 6.0).

Il Provvedimento in esame, inoltre, adegua al 30 settembre 2021 i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle Entrate.

 

OBBLIGO FIRMA DIGITALE

 

Dal 1° ottobre 2020 tutte le pratiche presentate al Registro delle Imprese devono essere firmate digitalmente da un soggetto obbligato o legittimato.
L’obbligo aveva già interessato le società e gli altri enti collettivi iscritti al Registro delle Imprese a far data dal 1° ottobre 2020.
Dal 1° aprile 2021 l’obbligo interessa anche le imprese individuali e gli altri soggetti REA.
È quindi indispensabile che i soggetti che ne sono ancora privi acquisiscano i dispositivi di firma digitale, mentre coloro che ne sono già in possesso verifichino il corretto funzionamento degli stessi e la relativa scadenza.
Pertanto dal 1° aprile 2021 non è più possibile delegare la sottoscrizione digitale della pratica a persona diversa individuata con la cd. “procura speciale cartacea” firmata manualmente dal soggetto obbligato, fatti salvi specifici casi di esonero.

I nostri uffici sono a disposizione per informazioni e chiarimenti in merito.

Torna all'elenco

In primo piano

Webinar gratuito 20 aprile 2021 ore 15.00 Le strategie dei Pubblici…

Il rapporto con il consumatore post-covid è soltanto uno degli aspetti con cui le imprese dovranno fare i conti nel prossimo futuro. È necessario riorganizzare l’offerta e con essa i processi produttivi dall’approvvigionamento,…

Nuove imprese a tasso zero

Incentivo che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. Il Ministero dello sviluppo economico (MISE) ha definito i termini e le modalità di…

DA LUNEDI’ 12 APRILE 2021 IL FRIULI VENEZIA GIULIA IN ZONA ARANCIONE:…

⚠️📌⚠️📌⚠️ Il Ministro Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza. Il Friuli Venezia Giulia da lunedì 12 aprile 2021 sarà ZONA   ARANCIONE. 📗📗📗 Ricordiamo…

PARTECIPA ANCHE TU ALLA CAMPAGNA FACEBOOK E ISTAGRAM PER SOSTENERE…

Per dare maggiore visibilità all’evento del 13 aprile Fipe Nazionale ha piacere di coinvolgere tutti voi in una iniziativa social come descritto in calce:  potete farvi un selfie, fotografare il vostro locale oppure utilizzare la foto o le foto che…