ISA 2018 – la pagella fiscale

L’art. 9-bis D.L. 502017 ha previsto l’introduzione dei nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale in luogo degli studi di settoreparametri, i quali:

rappresentano la sintesi di indicatori elementari finalizzati a verificare la normalità e coerenza della gestione aziendaleprofessionale; esprimono su una scala da 1 a 10 il grado di affidabilità fiscale riconosciuto al contribuente, anche al fine di consentire a quest’ultimo l’accesso al regime premiale (riduzione dei termini di accertamento di un anno, esonero apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti, esonero disciplina società di comodo, etc).

A decorrere dal 10 giugno 2019 è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il software “il tuo Isa” che consente di calcolare l’indice sintetico di affidabilità attribuibile al singolo contribuente.

Per determinare il punteggio di affidabilità del contribuente sono necessari i dati indicati nei modelli Isa e gli ulteriori dati, resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate.

Tali ulteriori dati (in allegato 1 al provvedimento 10 aprile 2019) sono sia dati dichiarati dal contribuente in annualità precedenti (rimanenze finali d’esercizio, reddito, eccetera) sia dati “precalcolati” (media di alcune variabili dichiarate nelle precedenti annualità, ad esempio del valore degli ammortamenti per beni mobili strumentali dei sette periodi d’imposta precedenti oppure del valore dei canoni relativi a beni immobili dei sette periodi d’imposta precedenti, nonché coefficienti individuali) e possono essere acquisiti puntualmente o massivamente.

L’Isa attribuito al contribuente è una media dei seguenti indicatori elementari:

  • di affidabilità che valutano l’attendibilità di relazioni e rapporti tra grandezze contabilistrutturali tipici per il settoremodello organizzativo di riferimento (valor1 da 1 a 10);

  • di anomalia che esprimono la presenza di profili contabiligestionali atipici rispetto al modello organizzativo di riferimento o evidenziano incongruenze riconducibili ad ingiustificati disallineamenti tra le informazioni dichiarate nei modelli Isa ovvero tra queste e le informazioni presenti nei modelli dichiarativi con riferimento a diverse annualità (valori da 1 a 5).

Gli indicatori di anomalia incidono sul calcolo dell’Isa solo quando l’anomalia è presente ed in tal caso riducono pesantemente il voto finale.

Il punteggio di base è infatti dato dalla media degli indicatori elementari di affidabilità e di anomalia, se presenti. Il comma 9 dell’art. 9 bis prevede la possibilità di indicare in dichiarazione ulteriori componenti positivi non risultanti dalle scritture contabili al fine di migliorare il proprio profilo di affidabilità e per accedere al regime premiale.

I benefici premiali collegati al punteggio Isa sono i seguenti:

  • con livello di affidabilità 9: esclusione applicazione della disciplina società non operativein perdita sistematica; esclusione determinazione sintetica del reddito a determinate condizioni;

  • con livello affidabilità 8,5: esclusione accertamenti basati su presunzioni semplici;

  • con livello affidabilità 8: esonero applicazione visto di conformità per la compensazione del credito iva (importo fino a 50.000), IrpefIresIrap (importo fino a 20.000), esonero apposizione visto di conformità ovvero prestazione della garanzia per il rimborso iva (importo fino a 50.000), anticipazione di almeno un anno del termine di decadenza per l’attività di accertamento).

Si comunica che è in previsione (si veda Decreto crescita) la proroga al 3092019 dei termini di versamento delle imposte risultanti dal mod. RedditiIrapIva 2019 a favore dei soggetti tenuti all’applicazione dei nuovi Isa.

 

Torna all'elenco

In primo piano

Confcommercio Udine e Questura: patto per la prevenzione

Imparare a conoscere il potenziale pericolo e a gestire l’emotività. Sono stati i primi input del corso “Prevenzione e sicurezza: conoscenza e consapevolezza dei rischi criminosi”, avviato nella sede di Confcommercio Udine con la lezione della…

Aperto Bando ART. 100 L.R. 29/2005 BANDO 2019

Contributi per promuovere e sostenere le micro, piccole e medie imprese commerciali, turistiche e di servizio, i centri commerciali naturali e per riqualificare le attività del terziario nei centri urbani.

I Contratti a termine e in somministrazione: opportunità e regole

In programma Giovedì 24 ottobre 2019, ore 16:30, presso la Sala Riunioni Confcommercio Udine, Via Alpe Adria, 16 - Feletto Umberto - Tavagnacco (UD)

EIN PROSIT Brindisi inaugurale – Giovedì 24 ottobre, ore 18:30

In occasione della XXI edizione della manifestazione, Ein Prosit vi invita ad un brindisi inaugurale giovedì 24 ottobre dalle 18:30 presso i locali del centro storico di Udine.