CREDITO D’IMPOSTA IN FAVORE DELLE STRUTTURE RICETTIVE

CREDITO D’IMPOSTA IN FAVORE DELLE STRUTTURE RICETTIVE

 esistenti alla data del  1° gennaio 2012

per le spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 6 novembre 2021

Il Ministero del Turismo – con Avviso Pubblico del 26 maggio 2022 – ha comunicato le modalità applicative per l’accesso alla piattaforma online per la concessione e l’autorizzazione alla fruizione del credito d’imposta in favore delle strutture ricettive esistenti alla data del 1° gennaio 2012, di cui all’art. 79 DL 104/2020, convertito con modificazioni dalla Legge 126/2020.

 

Alle strutture ricettive esistenti alla data del 1° gennaio 2012

è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del 65%

delle spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 6 novembre 2021

entro il limite massimo di € 200.000

riconosciuto nei limiti delle risorse disponibili pari a € 380 milioni

 

Per struttura ricettiva ammessa al credito di imposta si intende:

  1. la “struttura alberghiera”, quale struttura aperta al pubblico, a gestione unitaria, con servizi centralizzati che fornisce alloggio, eventualmente vitto ed altri servizi accessori, in camere situate in uno o più edifici. Tale struttura è composta da non meno di sette camere per il pernottamento degli ospiti. Sono strutture alberghiere gli alberghi, i villaggi albergo, le residenze turistico-alberghiere, gli alberghi diffusi, nonché quelle individuate come tali da specifiche normative regionali;
  2. le strutture che svolgono attività agrituristica (di seguito “agriturismo”), come definita dalla legge 20 febbraio 2006, n. 96, e dalle pertinenti norme regionali;
  1. gli stabilimenti termali di cui all’art. 3 Legge 323/2000;
  2. le strutture ricettive all’aria aperta, ossia le strutture aperte al pubblico, a gestione unitaria, allestite ed attrezzate su aree recintate destinate alla sosta e al soggiorno di turisti, quali i villaggi turistici, i campeggi, i campeggi nell’ambito delle attività agrituristiche, i parchi di vacanza, le strutture organizzate per la sosta e il pernottamento di diportisti all’interno delle proprie unità da diporto ormeggiate nello specchio acqueo appositamente attrezzato, nonché quelle individuate come tali da specifiche normative regionali.

 

per interventi di:

  • manutenzione straordinaria
  • restauro e di risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia
  • eliminazione delle barriere architettoniche
  • incremento dell’efficienza energetica
  • adozione di misure antisismiche
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo
  • realizzazione di piscine termali, per i soli stabilimenti termali
  • acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali,

per i soli stabilimenti termali

 

Le domande possono essere compilate e presentate

  • dalle ore 12.00 del giorno 13 giugno 2022
  • alle ore 12.00 del giorno 16 giugno 2022

previa autenticazione SPID, CIE o CNS accedendo alla piattaforma dedicata

si ricorda che il link di accesso alla piattaforma sarà pubblicato

il giorno 9 giugno 2022.

 

L’istanza dovrà essere compilata dal rappresentante legale del soggetto richiedente, come risultante dal Registro delle imprese e firmata – unitamente agli allegati – digitalmente.

 

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di incentivo per una sola struttura ricettiva oggetto di intervento.

 

L’agevolazione è concessa a ciascuna impresa nel rispetto dei limiti e delle condizioni di cui al regolamento (UE) n. 1407/2013 e alla comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020, C(2020) 1863, ‘Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19’, e successive modificazioni, e comunque fino all’importo massimo di 200 mila euro.

 

Il credito di imposta è alternativo e non cumulabile con altri contributi, sovvenzioni e agevolazioni pubblici concessi per gli stessi interventi e non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi, e del valore della produzione, ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive.

 

Le risorse sono assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande; entro 60 giorni dal termine di presentazione delle domande il Ministero comunica all’impresa il riconoscimento dell’importo del credito d’imposta effettivamente spettante, oppure il diniego dell’agevolazione.

 

Per comodità si Allega:

  • decreto interministeriale prot. 3934 del 17.3.2022
  • avviso pubblico prot. 6854 del 26.5.2022
  • All 1 Domanda di agevolazione
  • All 2 Quadro riassuntivo
  • All 3 Modelli utili alla richiesta delle informazioni antimafia
  • All 4 Oneri informativi

 

 

 

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

ATTENZIONE AGLI SPAM! SI PREGA DI VERIFICARE GLI INDIRIZZI E-MAIL DA…

Negli ultimi giorni ci sono state segnalate delle e-mail da indirizzi con lo stesso dominio di Confcommercio Udine da parte di presunti hacker, con contenuto ingannevole, inviate da indirizzi apparentemente appartenenti al nostro dominio…

Presentazione progetto Italea rivolto agli italiani residenti all’estero

Pregiatissimi, si inoltra documentazione per Italea card avente ad oggetto  un viaggio emozionante dedicato a chi ha origini italiane. Il progetto Italea è rivolto agli italiani residenti all’estero e agli italodiscendenti: accoglienza,…

Patto Confcommercio Fvg-sindacati per la sicurezza nei luoghi di lavoro

Le premesse erano state poste prima della pandemia. Poi è cambiato il mondo, c’è stato un inevitabile rallentamento delle operazioni, ma Confcommercio Fvg e le organizzazioni sindacali di categoria non hanno mai smesso di confrontarsi sulla sicurezza…

Mittelfest e Mittelyoung 2024

Anche quest'anno, l'associazione Mittelfest - festival multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo di riferimento per l'area Centro-europea e balcanica con sede a Cividale del Friuli, unendo linguaggi, generi e stili diversi -, con cui…

Allegati