CONTRIBUTI STRAORDINARI UNA TANTUM PER DEMOLIZIONE CAPANNONI INDUSTRIALI O ARTIGIANALI DISMESSI LOCALIZZATI IN AREE URBANE

Con questa iniziativa si intende favorire la riqualificazione urbana, attraverso l’eliminazione di quei fabbricati che si trovano nelle nostre città e che, avendo perso la loro utilità produttiva a seguito della chiusura dell’attività industriale o artigianale cui erano destinati, occupano spazi che si vuole valorizzare in modo migliore, a vantaggio della collettività.

Le condizioni di accesso, i termini e le modalità di presentazione delle domande, di concessione ed erogazione dei contributi sono stabiliti nel regolamento approvato dalla Giunta regionale con deliberazione n. 1348 del 01/09/2023.

Potranno presentare domanda di contributo fino alle ore 12.00 di lunedì 16 ottobre 2023 i proprietari di tali immobili, sia che siano persone fisiche, sia che si tratti di imprese (nel qual caso valgono i limiti previsti dalla normativa europea in materia di “de minimis”), al fine di ottenere un finanziamento a fondo perduto per un importo a copertura dei costi di demolizione, fino al 100% della spesa prevista, non superiore a 100 mila euro per ciascun immobile.

Le domande ricevute verranno inserite in una graduatoria sulla base del punteggio richiesto nella domanda, secondo quanto specificato nel regolamento, dando importanza alla collocazione dell’immobile, alla completa demolizione (rispetto a quella parziale), alla tipologia dell’edificio e alla percentuale di incentivo richiesta. Saranno riconosciute ammissibili le spese relative alla demolizione, comprensive dell’IVA, come pure le spese tecniche relative a tali lavori.

Le domande potranno essere presentate, esclusivamente on line, utilizzando il link disponibile sulla pagina internet dedicata. I contributi saranno concessi, entro la chiusura dell’esercizio finanziario, a seguito dell’approvazione della graduatoria e della presentazione dell’ulteriore documentazione (relazione descrittiva dell’intervento, quadro economico, dichiarazione relativa alla sussistenza di altri contributi) che sarà richiesta ai titolari delle domande finanziabili, utilizzando le risorse attualmente stanziate, pari a 400 mila euro.

L’erogazione verrà disposta a seguito della presentazione della documentazione di spesa, comprensiva di fatture e relative attestazioni di avvenuto pagamento, nonché della documentazione attestante la conclusione delle demolizioni. La graduatoria rimane valida fino al 31 dicembre del secondo anno successivo alla sua approvazione.

Torna all'elenco

In primo piano

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER LE IMPRESE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2024 CONTRO…

L’art. 1 - commi da 101 a 111 - della Legge di Bilancio 2024 (Legge 213/2023) introduce l’obbligo per tutte le imprese - entro il 31 dicembre 2024 - a stipulare contratti di assicurazione a copertura dei danni cagionati da calamità naturali ed eventi…

Come trattare con i clienti stranieri

Oltre 60 milioni di turisti stranieri arrivano in Italia ogni anno, e visitano molte zone del nostro Paese, oltre alle tradizionali città d’arte. Pertanto, le imprese dei servizi che vogliono offrire la migliore esperienza d’acquisto (e massimizzare…

Prossima apertura Bando FRI-Tur anno 2024 – misura PNRR rivolta ad…

E’ stato pubblicato sul sito del Ministero del Turismo l’Avviso Pubblico 7 maggio 2024 Prot. 0013142/24 relativo all’apertura del Bando Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo FRI.Tur 2024. Questa misura…

30 GIUGNO 2024 PROSSIMA SCADENZA OBBLIGO PUBBLICAZIONE DATI TRASPARENZA

Ricordiamo che il prossimo 30 giugno 2024 è il termine per adempiere agli obblighi di trasparenza delle erogazioni pubbliche ricevute nell’anno precedente (quindi nel 2023) superiori complessivamente ad € 10.000. E’ ormai da diversi anni che la…