Confcommercio lancia la piattaforma per il welfare aziendale 

Dalla mensa scolastica ai centri estivi, dal baby sitting all’assistenza ad  anziani o non autosufficienti, dagli abbonamenti trasporti ai pacchetti  sanitari. E pure viaggi, previdenza integrativa e ingressi a cinema, teatro, palestre sono solo alcune delle agevolazioni possibili all’interno del  welfare aziendale che Confcommercio è ora in grado di attivare grazie alla collaborazione con Easy Welfare, azienda leader nel settore.

A Udine, nella sede dell’Associazione, Confcommercio Fvg ha illustrato nello  specifico la piattaforma, accessibile gratuitamente a tutti i soci, a  prescindere dal contratto collettivo applicato. Ai saluti di Antonio Dalla  Mora, presidente dell’Ente bilaterale del Terziario Fvg, sono seguiti gli  interventi dei relatori Marco Abatecola, responsabile Welfare di  Confcommercio nazionale, e Fabio Miozzari, Sales Consultant Nord Est Easy  Welfare, sollecitati da Giovanni Ricardi di Netro, Consulente del Lavoro di  Confcommercio Udine.

Abatecola ha innanzitutto descritto il welfare aziendale come l’insieme di  iniziative messe in atto del datore di lavoro con l’obiettivo di  incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia attraverso una  diversa ripartizione della retribuzione, che può consistere sia in benefit rimborsuali sia nella fornitura diretta di servizi, o in un mix delle due  soluzioni. Abatecola si è soffermato anche sulle norme che regolano il  welfare aziendale e sulle modalità di erogazione, precisando che è possibile  utilizzare piattaforme che contengono tutti i servizi previsti dal piano  divisi in categorie – famiglia, previdenza, assistenza sanitaria, mutui,  sport, cultura e altro – comprendendo l’ammontare del benefit attribuito, la  gestione del suo utilizzo (come una sorta di conto corrente), un supporto di  help desk.

Attraverso la piattaforma Confcommercio, il datore di lavoro, una volta  iscritto e debitamente registrato, potrà caricare una quota predeterminata  assegnata alla generalità dei propri dipendenti o a categorie omogenee.  Questi potranno a loro volta, muniti di proprie credenziali di accesso,  entrare nel portale e selezionare tra tutti gli esercenti presenti il  paniere di beni o servizi desiderato.
L’importo destinato dal datore di lavoro, integralmente deducibile come  costo di lavoro dipendente qualora stabilito in seno ad un accordo sindacale  preesistente, potrà essere fruito dal lavoratore senza scontare gli aggravi  di tassazione e contribuzione che andrebbero ad abbattere il netto  percepito, cioè il potere di spesa reale nel caso in cui il premio fosse  erogato in via ordinaria.
Il portale consente inoltre di convenzionare nuovi soggetti legittimati ad  erogare prestazioni di beni e servizi a titolo di welfare aziendale per  quanto previsto dall’articolo 51bis del Testo unico delle imposte sui  redditi, garantendo elevate possibilità di personalizzazione per il singolo  utente.
Il portale consente inoltre di convenzionare nuovi soggetti legittimati ad  erogare prestazioni di beni e servizi a titolo di welfare aziendale per  quanto previsto dagli articoli 51 bis e 100 del Testo unico delle imposte  sui redditi, garantendo elevate possibilità di personalizzazione per il  singolo utente.

Per informazioni:  sindacale@ascom.ud.it.

Torna all'elenco

In primo piano

Mittelfest e Mittelyoung 2024

Anche quest'anno, l'associazione Mittelfest - festival multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo di riferimento per l'area Centro-europea e balcanica con sede a Cividale del Friuli, unendo linguaggi, generi e stili diversi -, con cui…

Terziario del Nordest alle prese con l’illegalità: preoccupano furti,…

Livelli di sicurezza Il 17,9% delle imprese del terziario di mercato del Nord Est ha percepito un peggioramento dei livelli di sicurezza nel 2023. Il valore è inferiore al dato Italia pari al 18,9%. I furti, l’usura, le aggressioni e violenze, gli…

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER LE IMPRESE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2024 CONTRO…

L’art. 1 - commi da 101 a 111 - della Legge di Bilancio 2024 (Legge 213/2023) introduce l’obbligo per tutte le imprese - entro il 31 dicembre 2024 - a stipulare contratti di assicurazione a copertura dei danni cagionati da calamità naturali ed eventi…

Come trattare con i clienti stranieri

Oltre 60 milioni di turisti stranieri arrivano in Italia ogni anno, e visitano molte zone del nostro Paese, oltre alle tradizionali città d’arte. Pertanto, le imprese dei servizi che vogliono offrire la migliore esperienza d’acquisto (e massimizzare…