Aiuti e contributi pubblici – Ricordiamo l’obbligo di pubblicazione entro il 30 giugno

Si ricorda che la Legge 124/2017 (commi da 125 a 129) richiede la pubblicazione obbligatoria – entro il 30 giugno di ogni anno – dell’elenco completo e dettagliato degli aiuti di Stato e contributi pubblici ricevuti dall’impresa nell’esercizio dell’attività  nel corso dell’anno precedente, qualora l’importo complessivo sia superiore ad € 10.000. 

 

Questo adempimento può essere assolto dall’impresa mediante la pubblicazione dei dati sul proprio sito internet e/o portale digitale, in mancanza, di queste soluzioni si può adempiere anche tramite la pagina Facebook aziendale.  

La norma prevede, inoltre, che in mancanza delle soluzioni sopra precisate tutti i dati relativi all’obbligo di trasparenza potranno essere riportate sul portale dell’Associazioni di categoria di appartenenza.

 

Sono obbligati alla pubblicazione i soggetti iscritti al Registro delle imprese:

  • Società di Capitali (Spa, Srl, Sapa);
  • Società di persone (Snc, Sas);
  • Ditte individuali esercenti attività di impresa (a prescindere dal regime contabile ed inclusi i soggetti in contabilità ordinaria, semplificata, regime dei minimi, regime forfettario)

 

Le Micro imprese, le società di persone e le imprese individuali (a prescindere dal regime contabile adottato)  sono interessati dall’obbligo informativo con l’entrata in vigore del Decreto Crescita.

 

Si precisa che:

  • se i singoli aiuti sono di importo inferiore alla soglia di € 10.000 ma complessivamente superano detto importo, sono tutti soggetti all’obbligo di pubblicazione
  • se invece i singoli aiuti inferiori a € 10.000, tra loro sommati non superano complessivamente i € 10.000,  non vi è obbligo di pubblicazione per nessuno di questi.

 

Attenzione che l’importo è su base annua e deve essere conteggiato secondo il criterio di cassa (erogati / incassati); per l’anno 2020 andranno pertanto considerati:

–       aiuti e contributi concessi in anni precedenti, e incassati nel 2020

–       aiuti e contributi concessi e incassati nel 2020

 

NEWS – Le sanzioni previste in caso di violazioni riguardanti l’obbligo informativo relativo alle sovvenzioni, sia in denaro che in natura per importi superiori a € 10.000 complessivi, erogate dalle pubbliche amministrazioni alle imprese e agli enti del terzo settore slittano al 1° gennaio 2022. Questa novità è prevista dalla Legge di conversione del Decreto Riaperture.

Torna all'elenco

In primo piano

Scopri tutte le opportunità di risparmio con Confcommercio per…

Confcommercio-Imprese per l’Italia, grazie a particolari convenzioni con importanti aziende del mondo di automobili e veicoli commerciali offre ai propri associati la possibilità di usufruire di un insieme di servizi e scontistiche dedicate a…

Mostra INSIEME – Casa Cavazzini

INSIEME 18.02.2023 - 16.07.2023 Casa Cavazzini, Udine Attraversare a occhi aperti la condizione umana, in particolare i legami che fanno vivere, la passione con cui superiamo solitudini e distanze. Ecco la traccia del cammino…

Riaprono a fine marzo i bandi relativi ai contributi regionali per…

Per le imprese artigiane è possibile presentare domanda di contributo con contestuale rendiconto dalle ore 10.00 del 31 marzo 2023  alle ore 16.00 del 30 novembre 2023 tramite front end Regionale con accreditamento tramite SPID o CNS per…

CALENDARIO EVENTI DELLA CITTÀ DI UDINE 2023

In allegato il calendario degli eventi della città di Udine per l'anno 2023. Scarica il calendario completo per rimanere aggiornato su tutte le iniziative della tua città!