Lunedì 8 luglio dalle 18 la serrata dei pubblici esercizi di Confcommercio Udine. Pigani: «Notte Bianca senza la nostra collaborazione»

Una serrata dei locali pubblici, dalle 18 dell’8 luglio e per tutta la notte. L’uscita da tutte le forme di collaborazione con il Comune che erano state previste per la Notte Bianca. Sono le due iniziative promosse dai pubblici esercenti aderenti a Confcommercio, riuniti lunedì pomeriggio dal responsabile Giovanni Pigani nella Sala Valduga della Cciaa Pn-Ud per fare il punto della situazione a seguito dell’omicidio di Shimpei Tominaga, imprenditore giapponese che si era da tempo perfettamente integrato in città. Erano presenti anche il direttore generale di Confcommercio provinciale Lorenzo Mazzolini, il consigliere mandamentale udinese Rodolfo Totolo e il capogruppo di Confcommercio Fipe provinciale Antonio Dalla Mora, che ha sottolineato come l’associazione stia lavorando con gli obiettivi della sicurezza per i cittadini e della tutela «del nostro lavoro, dei nostri locali, dei nostri collaboratori e delle loro famiglie».
Nel dibattito è entrata anche l’ordinanza che penalizza i pubblici esercenti di Udine, vietando loro la vendita di alcolici da asporto nei locali pubblici a partire dalle 21 (dalle 18 in borgo stazione) e la somministrazione dall’una di notte a Udine. È emerso che il provvedimento non sta dando risultati e la categoria ufficializza per questo la richiesta al Comune di ritirarla. «La scorsa settimana – spiega Pigani –, nell’incontro promosso dal presidente Giovanni Da Pozzo in Camera di Commercio, il prefetto mi ha invitato ad avviare un dialogo con il Comune per la miglior gestione dell’ordinanza. È stata un’importante apertura, che ha puntato a cercare di trovare una soluzione e che abbiamo molto apprezzato. Dopo giorni in cui gli episodi di violenza si sono ripetuti, non possiamo fare altro che invitare l’amministrazione al passo indietro».
«Una volta ancora – prosegue Pigani – abbiamo concordato sul fatto che non possiamo essere considerati parte del problema, ma, al contrario, siamo una delle componenti che può contribuire a contenerlo, nel nostro ruolo di sentinella sul territorio, i primi a poter segnalare alle forze dell’ordine comportamenti sospetti. Contiamo dunque che il Comune, preso atto dell’inutilità del provvedimento, che non sta dando alcun frutto, ci ripensi e restituisca a tante nostre attività la possibilità di svolgere il proprio lavoro negli orari consueti e con la solita, garantita responsabilità. Nell’attesa, come atto di protesta e di solidarietà verso tutti i gestori penalizzati, riteniamo doveroso annullare le forme di collaborazione con il Comune per la Notta Bianca e programmiamo una serrata proprio nel giorno in cui il Comune riunisce un consiglio straordinario sulla sicurezza».

Torna all'elenco

In primo piano

Riforma del mercato elettrico – Regolamento 2024/1747 e Direttiva…

Il 26 giugno scorso sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il Regolamento (UE) 2024/1747 e la Direttiva (UE) 2024/1711, in materia di riforma del mercato elettrico. I provvedimenti vanno nella direzione di perseguire…

Importante dichiarazione Confcommercio Udine dopo incontro odierno in…

Confcommercio provinciale di Udine, con i delegati della Camera di Commercio Antonio Dalla Mora e Giovanni Pigani, considera una grande vittoria l’esito del confronto di stamattina al Comitato per l'ordine e la sicurezza, convocato dal prefetto di…

Confcommercio Federalberghi Udine: «Informeremo i turisti dell’iniziativa…

Gli albergatori di Confcommercio Federalberghi e della rete “Udine chiavi in mano” non potranno chiudere le loro attività, ma si dicono «completamente d’accordo» con la decisione dei pubblici esercizi aderenti a Confcommercio di chiudere i locali…

Ente Bilaterale: tanti nuovi aiuti per imprese e lavoratori

Si sono aperti l' 1 Luglio 2024, alle ore 9:00, i bandi mutualità degli enti bilaterali EBT FVG e EBTUR FVG. È ammissibile la presentazione di un massimo di 2 domande nel corso dell’anno per un massimo complessivo di 2 linee di…