Bonus 200 euro per commercianti, artigiani e professionisti

Con l’art. 33 del D.L. n. 50/2022, c.d. “Decreto Aiuti”, è stato istituito uno specifico fondo destinato a finanziare il riconoscimento di un’indennità una tantum, per l’anno 2022, di 200 euro in favore di lavoratori autonomi e professionisti, non titolari di pensione.

 

La presentazione delle domande per ottenere il “bonus” sarà possibile non prima del 20 settembre, compatibilmente con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo della presente misura.

 

È necessario, per poter presentare la domanda, essere in possesso dello SPID.

L’indennità in esame è destinata a:

  • Lavoratori autonomi e professionisti iscritti all’INPS ossia:  Artigiani/commercianti iscritti all’IVS INPS; Professionisti iscritti alla Gestione separata INPS;
  • Professionisti iscritti agli Enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza (Inarcassa, Enpam, Inpgi, Enasarco, ecc.)

 

Per maturare il diritto all’indennità, occorre che il lavoratore autonomo/professionista soddisfi i seguenti requisiti e condizioni:

  • aver percepito nel periodo di imposta 2021 un reddito complessivo non superiore ad euro 35.000 al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali da cui sono esclusi i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata;
  • essere iscritto alla propria gestione previdenziale alla data del 18 maggio 2022, data di entrata in vigore del D.L. n.50/2022;
  • avere partita IVA attiva e attività lavorativa avviata entro il 18 maggio 2022;
  • avere effettuato entro il 18 maggio 2022 almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità. Tale requisito non si applica ai contribuenti per i quali non risultano scadenze ordinarie di pagamento (professionisti);
  • non aver fruito delle indennità previste dagli artt. 31 e 32 del DL 50/2022 ovvero i 200 euro per i lavoratori dipendenti e per i pensionati o altre categorie di soggetti.

 

La domanda dovrà essere presentata all’INPS ovvero al proprio Ente previdenziale e assistenziale che ne verificheranno la regolarità e provvederanno ad erogarlo.

 

Nella domanda il soggetto dovrà:

  • autocertificare i requisiti sopraddetti;
  • allegare fotocopia della carta di identità in corso di validità e del codice fiscale;
  • indicare le coordinate bancarie o postali per l’accreditamento del beneficio.

Per qualsiasi chiarimento contattare i nostri uffici.

Torna all'elenco

In primo piano

Riforma del mercato elettrico – Regolamento 2024/1747 e Direttiva…

Il 26 giugno scorso sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il Regolamento (UE) 2024/1747 e la Direttiva (UE) 2024/1711, in materia di riforma del mercato elettrico. I provvedimenti vanno nella direzione di perseguire…

Importante dichiarazione Confcommercio Udine dopo incontro odierno in…

Confcommercio provinciale di Udine, con i delegati della Camera di Commercio Antonio Dalla Mora e Giovanni Pigani, considera una grande vittoria l’esito del confronto di stamattina al Comitato per l'ordine e la sicurezza, convocato dal prefetto di…

Confcommercio Federalberghi Udine: «Informeremo i turisti dell’iniziativa…

Gli albergatori di Confcommercio Federalberghi e della rete “Udine chiavi in mano” non potranno chiudere le loro attività, ma si dicono «completamente d’accordo» con la decisione dei pubblici esercizi aderenti a Confcommercio di chiudere i locali…

Ente Bilaterale: tanti nuovi aiuti per imprese e lavoratori

Si sono aperti l' 1 Luglio 2024, alle ore 9:00, i bandi mutualità degli enti bilaterali EBT FVG e EBTUR FVG. È ammissibile la presentazione di un massimo di 2 domande nel corso dell’anno per un massimo complessivo di 2 linee di…