Bonus 200 euro per commercianti, artigiani e professionisti

Con l’art. 33 del D.L. n. 50/2022, c.d. “Decreto Aiuti”, è stato istituito uno specifico fondo destinato a finanziare il riconoscimento di un’indennità una tantum, per l’anno 2022, di 200 euro in favore di lavoratori autonomi e professionisti, non titolari di pensione.

 

La presentazione delle domande per ottenere il “bonus” sarà possibile non prima del 20 settembre, compatibilmente con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo della presente misura.

 

È necessario, per poter presentare la domanda, essere in possesso dello SPID.

L’indennità in esame è destinata a:

  • Lavoratori autonomi e professionisti iscritti all’INPS ossia:  Artigiani/commercianti iscritti all’IVS INPS; Professionisti iscritti alla Gestione separata INPS;
  • Professionisti iscritti agli Enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza (Inarcassa, Enpam, Inpgi, Enasarco, ecc.)

 

Per maturare il diritto all’indennità, occorre che il lavoratore autonomo/professionista soddisfi i seguenti requisiti e condizioni:

  • aver percepito nel periodo di imposta 2021 un reddito complessivo non superiore ad euro 35.000 al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali da cui sono esclusi i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata;
  • essere iscritto alla propria gestione previdenziale alla data del 18 maggio 2022, data di entrata in vigore del D.L. n.50/2022;
  • avere partita IVA attiva e attività lavorativa avviata entro il 18 maggio 2022;
  • avere effettuato entro il 18 maggio 2022 almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità. Tale requisito non si applica ai contribuenti per i quali non risultano scadenze ordinarie di pagamento (professionisti);
  • non aver fruito delle indennità previste dagli artt. 31 e 32 del DL 50/2022 ovvero i 200 euro per i lavoratori dipendenti e per i pensionati o altre categorie di soggetti.

 

La domanda dovrà essere presentata all’INPS ovvero al proprio Ente previdenziale e assistenziale che ne verificheranno la regolarità e provvederanno ad erogarlo.

 

Nella domanda il soggetto dovrà:

  • autocertificare i requisiti sopraddetti;
  • allegare fotocopia della carta di identità in corso di validità e del codice fiscale;
  • indicare le coordinate bancarie o postali per l’accreditamento del beneficio.

Per qualsiasi chiarimento contattare i nostri uffici.

Torna all'elenco

In primo piano

Energia: Regione, ristori da mille a 2mila euro per microimprese e Pmi

I contributi a fondo perduto, per i quali sono stati stanziati 40 milioni di euro, potranno essere richiesti dal 12 ottobre Trieste, 23 set - Ammontano complessivamente a 40 milioni di euro le risorse stanziate dall'Amministrazione regionale con…

Alluvione, aperta raccolta fondi Confcommercio Marche Nord: ecco come…

Confcommercio Marche Nord è vicina alle popolazioni, alle imprese ed alle Amministrazioni dei Comuni colpiti dalla potente alluvione che nelle scorse ore ha devastato interi territori, borghi e città distruggendo fabbricati, attività commerciali ed…

Decreto MISE 1° luglio 2022 – Modalità e criteri di attuazione…

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 216/2022 di ieri, 15 settembre 2022, il Decreto 1° luglio 2022 del MISE, di concerto con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e del MEF (allegato), recante “modalità e criteri di attuazione…

Operazioni di trattamento RAEE – Misure incentivanti per sistemi…

Si informa che nella Gazzetta Ufficiale del 3 agosto 2022 è stato pubblicato il decreto 15 giugno 2022, che introduce misure per incentivare l’adozione volontaria dei sistemi certificati di gestione ambientale di cui al Regolamento CE n.1221/09…