Assemblea FIPE 2021: “RISTORAZIONE, AGROALIMENTARE E TURISMO: UN PATTO PER IL PAESE”

La ristorazione italiana è un’impresa strategica, indispensabile per la crescita socio-economica del Paese. Ristoranti, trattorie, bar, gelaterie, pasticcerie sono agenzie culturali che raccontano la diversità e la ricchezza del patrimonio agroalimentare italiano. La crisi generata dalla pandemia ha rimarcato l’imprescindibilità di queste imprese per lo sviluppo del nostro Paese. Ma sono anche un formidabile attrattore per il settore dell’intrattenimento e del turismo, tra le principali motivazioni per cui il turista decide di visitare l’Italia. L’assemblea 2021 si propone l’ambizioso obiettivo di individuare azioni comuni per il rilancio dell’agroalimentare e del turismo e per il rafforzamento del brand Italia. Nel corso dell’assemblea è previsto un collegamento con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per il lancio della ‘Settimana della cucina italiana nel mondo’.

 

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta Vi ricordiamo che dal 30 giugno 2022 le attività commerciali che non accetteranno pagamenti in formato elettronico saranno soggette a sanzioni. La sanzione prevista è di 30…

Musica d’ambiente – Disdetta Accordo tra Siae e Soundreef Lea

VENERDÌ 1° LUGLIO, scadranno gli accordi tra Siae e LEA/Soundreef . Confcommercio, insieme a FIPE e Federalberghi ha incontrato AGCOM e il Ministero della Cultura, per riferire tutte le problematiche di una liberalizzazione che si è…

Confcommercio Professioni Talks – Giovedì 7 Luglio Ore 18.00

Evento in presenza Gratuito Giovedì 7 Luglio 2022 - Ore 18.00  Villa Otellio de Carvalho - Manzano (UD)  Nell'occasione sarà presentata la nuova convenzione stipulata tra Confcommercio Udine e Innolva Spa. Questa convenzione…

Aggiornamenti protocolli di contrasto al Covid

Confcommercio ha partecipato all’incontro promosso dal Ministro del lavoro con tutte le parti sociali, cui hanno preso parte anche i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché l’INAIL. L’incontro odierno seguiva a quello del 4 maggio…

Allegati