Regione FVG in Zona Rossa dal 15 marzo 2021 – Nuovo Decreto Legge

Da lunedì 15 marzo l’intera Regione FVG sarà zona rossa,  per 2 settimane – é stata firmata l’Ordinanza del Ministero della Salute 

 

E’ stato inoltre approvato dal Consiglio dei Ministri un ulteriore e nuovo Decreto Legge (di cui attendiamo il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale) con lo scopo di implementare le misure soprattutto in vista del periodo pasquale.

In particolare, il nuovo DL prevede :

  • l’applicazione, nei territori in zona gialla, delle misure attualmente previste per la zona arancione;
  • l’applicazione delle misure attualmente previste per la zona rossa alle Regioni, individuate con ordinanza del Ministro della salute, in cui si verifichi una incidenza cumulativa settimanale dei contagi superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti, a prescindere dagli altri parametri riferiti al colore della zona ;
  • dal 15 marzo al 2 aprile e il 6 aprile 2021, nelle zone gialle e arancioni, sarà possibile recarsi in altre abitazioni private abitate solo una volta al giorno, tra le ore 5.00 e le 22.00, restando all’interno dello stesso Comune. Si potranno spostare al massimo due persone, che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. Infine, nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, sull’intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni o Province autonome i cui territori si collocano in zona bianca, si applicheranno le misure stabilite per la zona rossa. In tali giorni, nelle zone interessate dalle restrizioni, gli spostamenti verso altre abitazioni private abitate saranno possibili solo una volta al giorno, tra le ore 5.00 e le 22.00, restando all’interno della stessa Regione.

Alleghiamo Comunicato stampa del Governo con le principali misure adottate.

 

Misure previste per la zona ROSSA

 

in base al DPCM 2 marzo 2021 attualmente in vigore, le disposizioni che si applicano alla zona rossa sono contenute nel capo V, artt. 38 e seguenti

 

  • Spostamenti sempre vietati, con qualunque mezzo di trasporto, da un comune all’altro e all’interno dello stesso comune salvo che avvengano per comprovate esigenze di salute, necessità, lavoro. È sempre consentito il rientro al domicilio, abitazione o residenza (incluse seconde case);
  • Divieto di spostamento fra Regioni fino, ad oggi, al 27.03.2021 salvo comprovate esigenze lavorative, necessità, e salute;
  • Restano chiusi cinema, mostre teatri, parchi, palestre, piscine, sale da ballo, discoteche, sale giochi, sale slot;
  • Sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia e le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado. Resta salva possibilità di svolgere in presenza se attività laboratoriali o in casi particolari.
  • Consentito svolgere individualmente attività motoria, in prossimità della propria abitazione nel rispetto della distanza e con utilizzo di mascherina. Consentito anche attività sportiva all’aperto e in forma individuale
  • consentite le attività delle strutture ricettive a condizione che sia assicurata l’applicazione dei protocolli vigenti; consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati;
  • aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei E45 e E55, negli ospedali, negli aeroporti, nei porti e negli interporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro
  • SOSPESE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI AL DETTAGLIO, salvo QUELLE ELENCATE NELL’ALLEGATO 23(ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA’) SIA NEGLI ESERCIZI DI VICINATO CHE NELLE MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA, ANCHE RICOMPRESI NEI CENTRI COMMERCIALI ( NEI GIORNI FERIALI) PURCHE’ SIA CONSENTITO ACCESSO ALLE SOLE PREDETTE ATTIVITA’;
  • NEI FESTIVI E PREFESTIVI CHIUSI CENTRI COMMERCIALI E STRUTTURE SIMILI SALVO ALIMENTARI, FARMACIE, PARAFARMACIE, LAVANDERIE, TINTORIE, EDICOLE, TABACCHI, PRODOTTI AGRICOLI E FLOROVIVAISTICI, LIBRERIE;
  • CHIUSI I MERCATI, SALVO E ATTIVITA’ DIRETTE ALLA VENDITA DI GENERI ALIMENTARI, AGRICOLI E FLOROVIVAISTICI;
  • RESTANO COMUNQUE APERTE EDICOLE, TABACCAI, FARMACIE E PARAFARMACIE;
  • ATTIVITA’ DI RISTORAZIONE SOSPESE, AD ESCLUSIONE DI MENSE E CATERING CONTINUATIVO SU BASE CONTRATTUALE – COME IN ZONA ARANCIONE. CONSENTITA SEMPRE LA CONSEGNA A DOMICILIO E ASPORTO SINO ORE 22(FINO ORE 18 PER BAR CON ATECO 56.30) – DIVIETO DI CONSUMAZIONE SUL POSTO O NELLE ADIACENZE
  • SOSPESE LE ATTIVITA’ INERENTI SERVIZI ALLA PERSONA, DIVERSE DA QUELLE DELL’ALLEGATO 24

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

Patto Cafc-Confcommercio contro lo spreco dell’acqua – Flyer in tre…

Cafc, in collaborazione con Confcommercio Udine, lancia la campagna informativa nei territori turistici per un corretto utilizzo dell’acqua in questa fase di perdurante siccità. L’iniziativa si concretizza con un flyer in tre lingue (italiano,…

Nutrinform Battery: arriva l’app che tutela la salute dei consumatori e le…

NUOVA ETICHETTA E APP, PER AIUTARE I CONSUMATORI A MANGIARE EQUILIBRATO E FARE ACQUISTI CONSAPEVOLI Sana alimentazione e attività fisica sono le chiavi del benessere psico-fisico. Eppure, orientarsi tra le migliori scelte da compiere a…

Registro delle opposizioni: ora anche per i cellulari. Ecco come ci si…

Il Registro pubblico delle opposizioni è un sistema istituito nel febbraio del 2011 per impedire alle compagnie di pescare il nostro numero negli elenchi telefonici e di disturbarci in continuazione con chiamate pubblicitarie e attività di…

Patto di collaborazione tra Confcommercio Fida e Udine Mercati

Confcommercio Fida (Federazione italiana dettaglianti dell’alimentazione) e Udine Mercati avviano una collaborazione mirata a risolvere alcune criticità emerse in particolare sul fronte della viabilità in piazzale dell’Agricoltura. «Abbiamo…

Allegati