Sede

News

Informazioni e notizie per essere sempre aggiornati

  • Il gruppo Giovani di Confcommercio “adotta” una vetrina

    Data pubblicazione: 20/12/2017


    Un’iniziativa sperimentale. Ma con l’obiettivo di farla diventare strutturale. In modo da aumentare l’appeal dei negozi sfitti. Il gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio, con il patrocinio del Comune di Udine e il sostegno di Credifriuli, Fimaa, la Federazione degli Agenti immobiliari di Confcommercio, GraficStyle, Dair Architetti Associati e la proprietà dell'immobile che per prima ha creduto nell’iniziativa, ha addobbato con temi natalizi l’ampia vetrina tra via Savorgnana e via dei Calzolai a Udine. «L’intenzione è di valorizzare un’area che altrimenti rischierebbe di creare discontinuità nello spazio urbano, con luoghi bui e a volte soggetti a degrado, ed evidenti danni “commerciali” alle attività contermini», sottolinea il presidente del gruppo Fabio Passon. L’iniziativa ha un nome, “Adotta una vetrina”, «e vuole appunto rendere accattivanti spazi che altrimenti resterebbero vuoti e dimenticati. Il progetto è il primo esempio di una serie di spazi commerciali che si possono promuovere nel tessuto urbano. Questo è l’anno zero, ma puntiamo nel 2018 a diffondere il messaggio di centri storici più vivi anche grazie a queste azioni di tutela delle continuità commerciali».  

    continua


  • Comunicato stampa sui libri scolastici

    Data pubblicazione: 30/08/2018


    Libri di testo: meno di un caffè al giorno! Libri e corredo per l’anno scolastico, i consigli dei librai di Ali-Confcommercio, Federcartolai e di Adiconsum DETRAZIONE PER I LIBRI SCOLASTICI COME PER LE SPESE SANITARIE Roma 28 agosto 2018 – 0,51€ al giorno in media per un figlio alle scuole medie, cifra che per l’intero ciclo delle superiori diventa pari a 0,64€, questo l’impegno al quale sono chiamate le famiglie italiane per i libri di testo per il prossimo anno scolastico 2018/2019 al netto di vocabolari e testi consigliati secondo i dati elaborati, per conto di Ali-Confcommercio, da Rinascita Informatica. La dotazione di libri di testo - ricorda Ali - risponde a precise esigenze didattiche degli insegnanti che nella scelta coinvolgono genitori e studenti attraverso i loro rappresentanti nei consigli di classe e di istituto; il consiglio d’istituto verifica il rispetto del tetto di spesa stabilito dal Ministero. Il prezzo dei libri viene stabilito dall'editore ed è valido per tutto l'anno solare vincolando tutta la filiera distributiva e garantendo così famiglie, studenti e insegnanti; gli editori depositano i propri listini al Ministero. (segue in allegato) Incremento della spesa per il corredo scolastico 0,8% indica Federconsumatori (segue in allegato)

    continua


  • Registro operatori “compro oro”: contributo di prima iscrizione.

    Data pubblicazione: 29/08/2018


    Nuove scadenze per gli operatori compro oro, per i dettaglianti orafie per tutti coloro che svolgono attività di compravendita aldettaglio, all’ingrosso e permuta di oggetti preziosi usati.Relativamente al Registro degli operatori “compro oro” l'OAM(Organismo degli Agenti e dei Mediatori) ha stabilito che la data di“avvio” del Registro ( istituito presso l’OAM, come previsto dal D.Lgs. n. 92 del 25 maggio 2017) è fissata al 3 settembre 2018.Gli operatori in attività devono quindi provvedere all’iscrizione nelRegistro da tale data e FINO AL  2 OTTOBRE 2018.Tutti coloro che vorranno proseguire questa attività dovrannoobbligatoriamente presentare telemticamente, tramite il portale OAM,la domanda di iscrizione entro e non oltre il 2 ottobre (30 giornidall’avvio della gestione del registro), corredata dei previstiversamenti e dalla documentazione che viene richiesta dall’Organismo.In particolare il contributo, per il primo anno di applicazione, èstato così determinato:A. OPERATORI COMPRO ORO – ATTIVITÀ COMPRO ORO PREVALENTE:- Persone giuridiche (società di persone e società di capitali)            - contributo fisso:                                 230,00 euro            - contributo variabile                              70,00euro (per ogni sede operativa)- Persone fisiche (ditte individuali):            - contributo fisso:                                 120,00 euro            - contributo variabile                               70,00euro (per ogni sede operativa)B. OPERATORI COMPRO ORO – ATTIVITÀ COMPRO ORO SECONDARIA (ad es.annessa all'attività prevalente di vendita al dettaglio da parte delleGioiellerie) :- Persone giuridiche (società di persone e società di capitali)            - contributo fisso:                                 210,00 euro            - contributo variabile                              70,00euro (per ogni sede operativa)- Persone fisiche (ditte individuali):            - contributo fisso:                                 100,00 euro            - contributo variabile                              70,00euro (per ogni sede operativa).I versamenti dei contributi devono essere effettuati sul contocorrente intestato a OAM ASSOCIAZIONE - IT42M0200805181000105318357,indicando tassativamente nella causale il nominativo e il codicefiscale del soggetto a favore del quale il contributo è versato.Il contributo, vista la parte variabile, sarà determinato al momentodell’iscrizione e dovrà essere versato contestualmente.

    continua


  • La stagione 2018/19, e poi per TeatroEstate: laboratori per bambini, l'aperitivoSwing e i BlackBlues

    Data pubblicazione: 10/08/2018


    STAGIONE 2018_19 GRANDI PRODUZIONI, GRANDI ORCHESTRE INTERNAZIONALI, GRANDI PROTAGONISTI DELLA SCENA: DALLA PROSA ALLA MUSICA ALLA DANZA.  Inaugurazione ufficiale domenica 23 settembre con uno dei complessi sinfonici più illustri del Regno Unito, la Philharmonia Orchestra diretta da Esa-Pekka Salonen. Clicca e scarica l'opuscolo con tutte le info per abbonarti! 

    continua


  • Modalità di accesso occasionale in Z.T.L.

    Data pubblicazione: 06/08/2018


    Attenzione A partire dalle ore 00,00 del 1° agosto 2018 e fino al 31 gennaio 2019 è temporaneamente sospesa, in via sperimentale, la Zona a Traffico Limitato nelle seguenti vie: Manin, Vittorio Veneto, Mercatovecchio, Bartolini, Caiselli e Vicolo Sillio e nelle seguenti piazze: Marconi, della Libertà (con esclusione della zona Area Pedonale) e San Cristoforo. Di conseguenza, nei suddetti siti e durante il periodo di validità della sospensione: Non sarà più necessario munirsi di nuove autorizzazioni/pass/permessi telefonici; Le precedenti autorizzazioni (sia permanenti che temporanee), per le vie e piazze sopra elencate, restano valide sino al 31 dicembre 2018 se non diversamente indicato. Si precisa inoltre che nelle vie Serpi, Valvason, Portanuova, e comunque in qualsiasi altra via non interessata dalla sospensione, sarà ancora necessario munirsi di autorizzazione secondo quando disposto dal disciplinare approvato con delibera giuntale (fliles/tematiche/mobilita-trasporti-viabilita/zt1/180115-disciplinareztl_agg_090118.pdf) del Comune di Udine. Le categorie di utenti sotto elencate devono procedere secondo le modalità indicate. Pass telefonici (Comunicazione preventiva- Restano comunque valide per le vie non interessate dalla sospensione): Per accedere occasionalmente alla ZTL l'automobilista deve comunicare - preventivamente - la targa del veicolo, la data e gli orari dell'accesso/sosta telefonando solo ed esclusivamente ai seguenti numeri: 0432 127 2321 - 2383 - 2319. Viene rilasciato un numero di permesso che sarà cura dell'utente conservare anche oltre il tempo di validità, per un periodo di almeno 120 giorni. Transito occasionale per accesso farmacia notturna - Limitazioni non più valide dal 1° agosto 2018 al 31 gennaio 2019):  

    continua


  • Partecipazione del Comune di Lignano Sabbiadoro al Progetto MobiTour

    Data pubblicazione: 31/07/2018


    A seguito della partecipazione del Comune di Lignano Sabbiadoro al Progetto MobiTour, finanziato nell'ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Slovenia 2014-2020 e finalizzato alla riduzione delle emissioni di carbonio attraverso il miglioramento della mobilità urbana e sostenibile nell'area transfrontaliera, l'Ente si è impegnato ad attivare nella nostra Città delle iniziative per coinvolgere i cittadini di ogni fascia di età, i turisti e i vari portatori di interesse sul tema della mobilità sostenibile, ad implementare le attrezzature per la ricarica e l'interscambio di veicoli elettrici e biciclette e a potenziare ulteriormente la "bicipolitana" con una progettazione coordinata e sostenibile. Il miglioramento della mobilità urbana e sostenibile richieda la preziosa sinergia da parte di tutti si chiede cortesemente la vostra disponibilità a diffondere le iniziative facenti parte di MobiTour e/o ad essere coinvolti in alcune attività e progetti pilota. Per quanto riguarda la condivisione della pagina dedicata al MobiTour, dove si possono trovare i questionari da compilare, questo è il link da seguire: Questionario Interreg Italia Slovenia - Progetto Mobitour

    continua


  • Autotrasporto:  rimborso accise sul gasolio per autotrazione

    Data pubblicazione: 28/06/2018


    Autotrasporto:  rimborso accise sul gasolio per autotrazioneLa Circolare RU 69244 dell'Agenzia delle Dogane (Allegata), haricordato che, per i consumi di gasolio effettuati tra il 1° aprile al30 giugno 2018, la dichiarazione necessaria alla fruizione deibenefici fiscali previsti dalla legislazione vigente, dovrà esserepresentata dal 1° al 31 luglio 2018.La Circolare ha, inoltre, comunicato la disponibilità del software,aggiornato per la compilazione e la stampa dell'appositadichiarazione, da trasmettere per mezzo del Servizio TelematicoDoganale- E.D.I. o da consegnare, insieme ai relativi dati salvati susupporto informatico (CD Rom, DVD, pen drive USB), al competenteUfficio delle Dogane:*  per le imprese nazionali: l'Ufficio delle Dogane territorialmentecompetente rispetto alla sede operativa dell'impresa o nel caso di piùsedi operative, quello competente rispetto alla sede legaledell'impresa o alla principale tra le sedi operative;*  per le imprese comunitarie obbligate alla presentazione delladichiarazione dei redditi in Italia: l'Ufficio delle Doganeterritorialmente competente rispetto alla sede operativa dell'impresa;*  per le imprese comunitarie non obbligate alla presentazione delladichiarazione dei redditi in Italia: l'Ufficio delle dogane di Roma I.Tenuto conto dei rimborsi riconosciuti in ragione dei precedentiaumenti dell'aliquota di accisa sul gasolio usato come carburante edel consolidamento del beneficio fiscale di cui all'art.4-ter comma 1lettera f) del D.L. 193/2016 convertito con legge 225/2016, laCircolare ha evidenziato che la misura del beneficio riconoscibile èpari a € 214,18 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumieffettuati tra 1° aprile al 30 giugno 2018.In riferimento ai soggetti che possono usufruire dell'agevolazione, lacircolare ha ribadito che hanno diritto al beneficio:* gli esercenti l'attività di autotrasporto merci (in conto proprio ein conto terzi) con veicoli di massa massima complessiva pari osuperiore a 7,5 tonnellate;* gli Enti pubblici e le imprese pubbliche locali esercenti l'attivitàdi TPL; le imprese esercenti autoservizi interregionali di competenzastatale, le imprese esercenti autoservizi di competenza regionale elocale e le imprese esercenti autoservizi regolari in ambitocomunitario di trasporto persone;* gli Enti pubblici e le imprese esercenti trasporti a fune inservizio pubblico per trasporto di persone.La circolare ha, inoltre, ricordato a riguardo, che l'art. 1 comma 645della legge 208/2015, ha ridotto ulteriormente il campo diapplicazione dell'agevolazione, escludendo da esso, a decorrere dal 1°gennaio 2016, il gasolio consumato dai veicoli di categoria Euro 2 oinferiore (sono classificabili come appartenenti alla categoria euro 0o inferiori i veicoli la cui carta di circolazione non riporta alcunriferimento alla normativa comunitaria dell'Unione Europea, mentre perl'individuazione delle categorie Euro 1 e Euro 2 si rinvia alladisciplina comunitaria di settore).  Pertanto il soggetto che presentala dichiarazione trimestrale è, ora, tenuto ad attestarel'insussistenza della richiamata condizione che impedisce ilriconoscimento del credito d'imposta dichiarando puntualmente, a talfine, (con la valenza assegnata alle dichiarazioni sostitutive dalD.P.R. 445/2000), che il gasolio consumato per cui si chiede ilbeneficio non è stato impegnato per il rifornimento dei veicoli dicategoria Euro 2 o inferiori.Non operando, rispetto ai consumi effettuati a decorrere dal 2012, lelimitazioni previste dall'art.1 comma 53 della legge 244/2007, irelativi crediti potranno essere compensati anche qualora l'importocomplessivo annuo dei crediti di imposta derivanti dal riconoscimentodi agevolazioni concesse alle imprese, da indicare nel "QUADRO RU" delmodello di dichiarazione dei redditi, dovesse superare il limite di €250 mila.Per la fruizione dell'agevolazione mediante modello F24, dovrà essereutilizzato il codice tributo 6740.Come nelle precedenti Circolari sul medesimo tema, l'Agenzia haribadito che le imprese di autotrasporto merci sono tenute acomprovare i consumi di gasolio, per cui richiedono i benefici,mediante le relative fatture di acquisto, a differenza degli altribeneficiari, che possono utilizzare a tal fine anche le schedecarburante.Infine, la Circolare ha ricordato che per effetto delle modifichelegislative introdotte dall'art. 61 D.L. 1/2012, i crediti sorti conriferimento ai consumi relativi al primo trimestre dell'anno 2018potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2019.Da tale data decorrerà, poi, il termine per la presentazionedell'istanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate incompensazione, che dovranno essere presentate, dunque, entro il 30giugno 2020.

    continua


  • "MONDIALI DI CALCIO 2018" . UTILIZZO APPARECCHI TELEVISIVI

    Data pubblicazione: 15/06/2018


    IL COMUNE DI UDINE - SU SOLLECITAZIONE DELLA SCRIVENTE - HAEMANATO LE PRESCRIZIONI ( vedi allegato) PER L'UTILIZZO DEGLIAPPARECCHI TELEVISIVI IN OCCASIONE DEI CAMPIONATI MONDIALI DI CALCIO.

    continua


  • DECORRENZA SALDI ESTIVI DA SABATO 7 LUGLIO.

    Data pubblicazione: 06/06/2018


    DECORRENZA SALDI ESTIVI DA SABATO 7 LUGLIO.Ricordiamo che la Giunta regionale nello scorso mese di dicembre hadefinito i periodi in cui possono essere effettuate le vendite di finestagione invernale ed estiva, con riferimento ai prodotti di moda dicarattere stagionale, che non vengono venduti entro un certo periododi tempo.Le vendite di fine stagione estiva decorreranno da sabato 7 luglio efino al 30 settembre 2018.L’articolo 34 della legge regionale 29/2005 stabilisce che le venditedi fine stagione possono essere effettuate per periodi di tempolimitato determinati a facoltà dell'esercente, ricompresi entro ledate stabilite annualmente dalla Giunta regionale, sentite leorganizzazioni di categoria dei lavoratori e delle imprese delcommercio, nonché le associazioni di tutela dei consumatorimaggiormente rappresentative in ambito regionale, e tenuto conto degliindirizzi espressi dalla Conferenza delle Regioni e delle Provinceautonome. Quest'ultima ha approvato a suo tempo un documento perl'avvio in contemporanea delle vendite di fine stagione in tutte leRegioni : per quelli estivi dal primo sabato di luglio;  per quelliinvernali dal primo giorno feriale antecedente l'Epifania (se il primogiorno feriale antecedente l'Epifania coincide con un lunedì, l'iniziodei saldi viene anticipato al sabato).  

    continua


  • Task force Confcommercio-sindacati contro molestie e violenze nei luoghi di lavoro

    Data pubblicazione: 04/06/2018


    Un patto imprenditori-sindacati per contrastare molestie e violenze nei luoghi di lavoro. Lo stringono Confcommercio del Friuli Venezia Giulia e Cgil, Cisl e Uil, sottoscrivendo un accordo che contiene un impegno comune a promuovere in ogni azienda del terziario della regione azioni volte a incoraggiare comportamenti coerenti con gli obiettivi di tutela della dignità delle donne e degli uomini nell’ambiente di lavoro, non escludendo la possibilità di adottare misure organizzative ritenute di volta in volta utili alla cessazione immediata dei comportamenti molesti. Il trasferimento temporaneo Tra queste anche il trasferimento in via temporanea, tra reparti e uffici o in altre unità produttive, compatibilmente con le esigenze organizzative aziendali nel rispetto delle disposizioni contrattuali. A Pordenone, nella sede locale di Confcommercio, presente la consigliera regionale di parità Roberta Nunin, il presidente regionale dell’associazione Alberto Marchiori ha dunque firmato l’accordo assieme a Orietta Olivo della Cgil, Claudia Sacilotto della Cisl e Magda Gruarin della Uil. L’iniziativa, ha spiegato Marchiori, recepisce l’input dell’Accordo delle Parti Sociali Europee del 26 aprile 2007, che tratta appunto di molestie e violenze nei luoghi di lavoro. L’impegno comune Muovendo da quell’articolato, Confcommercio Fvg e sindacati si impegnano sul fronte innanzitutto della prevenzione e dunque a «diffondere in maniera capillare l’accordo tra associati e collaboratori e a promuoverne l’applicazione, anche attraverso la contrattazione di secondo livello, e ad illustrarne il contenuto in assemblee sindacali», a «responsabilizzare le aziende affinché provvedano a tutelare lavoratrici e lavoratori da qualsiasi forma indiretta di ritorsione o penalizzazione e a vigilare sulla effettiva cessazione dei  comportamenti molesti», a «svolgere l’attività pattuita in modo sinergico con quella di competenza istituzionale», a «effettuare annualmente un monitoraggio di verifica dell’applicazione dell’accordo». I commenti «Il valore aggiunto dell’intesa – hanno concordato i presenti – è dato anche dalla firma della consigliera Nunin». Il sindacato ha quindi ringraziato Confcommercio Fvg per la «sensibilità alla prevenzione di un fenomeno poco noto perché poco denunciato». «Ci opponiamo con forza – ha aggiunto Marchiori – agli atti di vigliaccheria e ai ricatti nei confronti dei collaboratori d’azienda». La formazione Le parti, hanno rimarcato i presenti, convengono inoltre che la formazione aziendale potrà essere l’occasione per promuovere e diffondere tra i dipendenti e i dirigenti la cultura del rispetto della persona; nei programmi di formazione del personale, predisposti dalle aziende, venga promossa la lettura e la diffusione dell’accordo; al fine di garantire un ambiente di lavoro sicuro, sereno e rispettoso della dignità di ciascuno debba essere centrale il ruolo del sistema di prevenzione e protezione e conseguentemente saranno coinvolti tutti gli R.S.P.P. e i medici competenti delle imprese associate in modo che venga concretamente assicurato l’esercizio del ruolo di rappresentanza che ad essi compete, in particolare: nel percorso di valutazione del rischio da stress di lavoro correlato, nell’elaborazione, individuazione, attuazione e verifica delle misure di prevenzione da adottare in azienda al fine di tutelare la salute psicofisica di lavoratrici e lavoratori e nella definizione degli interventi formativi in materia.

    continua