Sede
News | Eventi | Comunicati » Eventi e iniziative


IFTS IN FVG: PARTONO I NUOVI PERCORSI

Data pubblicazione: 28/03/2018


Sono ai blocchi di partenza i percorsi gratuiti di Istruzione e Formazione Tecnico Superiore (IFTS) cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo attraverso il POR FVG.


I percorsi IFTS, progettati in sinergia tra enti di formazione, centri di ricerca, istituti di istruzione secondaria superiore, università e imprese, sono un mix vincente di teoria e pratica mirato all’acquisizione di conoscenze e competenze avanzate, con particolare attenzione ai loro campi di applicazione nel tessuto economico regionale ed ai fabbisogni del mercato del lavoro territoriale.


Rappresentano quindi un’ottima opportunità di formazione e una concreta possibilità di  inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro.


Lo testimoniano anche gli ultimi dati relativi al mercato del lavoro in FVG esposti in occasione della presentazione del rapporto 2017:  i percorsi IFTS realizzati nel recente passato fanno parte delle iniziative che hanno accresciuto le competenze tecniche e professionali delle persone in formazione e contribuito in modo diretto all’incremento del numero dei giovani occupati, al reinserimento di soggetti disoccupati di lunga data ed all’aumento dell’occupazione femminile.


 


L’offerta regionale 2018, avente per obiettivo la formazione di tecnici specializzati immediatamente inseribili in azienda, propone dunque un ventaglio di 20 corsi, gestiti da 5 centri Regionali con sedi in tutte e quattro le province:



  1. Centro IFTS Edilizia, Manifattura e Artigianato
    Capofila Centro Edile per la formazione e la sicurezza (CEFS)

  2. Centro IFTS Meccanica e Impianti
    Capofila En.A.I.P. - Ente ACLI Istruzione Professionale Friuli Venezia Giulia

  3. Centro IFTS Cultura, Informazione e Tecnologie Informatiche
    Capofila Consorzio Friuli Formazione

  4. Centro IFTS Servizi commerciali, Turismo e Sport
    Capofila IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Friuli Venezia Giulia S.r.l. impresa sociale

  5. Polo Agroalimentare
    Capofila CeFAP – Centro per la Formazione Agricola Permanente


I  destinatari sono giovani e adulti, sia occupati che in cerca di occupazione, in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore o professionale. L’accesso può essere consentito anche a coloro che non siano in possesso di questo titolo, previo accertamento delle effettive competenze possedute.


I percorsi IFTS sono gratuiti ed hanno la durata di 800 ore (480 in aula, 320 in stage). Richiedono la frequenza obbligatoria al 70% delle ore/corso per poter accedere all’esame ed aver diritto alla Certificazione di Specializzazione Tecnica Superiore (livello EQF IV). La partecipazione ai corsi e l’ottenimento dell’attestato IFTS garantirà inoltre il riconoscimento di CFU da parte delle Università di Udine e Trieste agli studenti che volessero in seguito iscriversi a corsi di laurea coerenti con la specializzazione IFTS conseguita.


Al sistema IFTS del Friuli Venezia Giulia è dedicata la piattaforma web www.formazioneiftsfvg.it dove gli interessati potranno trovare tutte le informazioni e dettagli in merito ai corsi e alle modalità di iscrizione e selezione. Il portale si rivolge anche al mondo della scuola ed alle imprese, con sezioni dedicate alla richiesta di incontri di orientamento dedicati alle classi 4^ e 5^ degli istituti superiori ed alla candidatura ad ospitare gli stages.


 





News
  • Siae - tutorial per rinnovo abbonamento musica d'ambienteattraverso portale online

    Venerdì  22 marzo  scade il termine per il rinnovo dell'abbonamento
    annuale "musica d'ambiente".
    Segnaliamo un video - tutorial che in questi giorni Siae ha pubblicato
    sul proprio profilo Twitter: esso illustra le modalità di rinnovo
    attraverso il portale online della stessa Siae.
    Tale modalità non esonera il socio, dopo aver indicato l'appartenenza
    ad un Sistema Associativo, dall'obbligatorietà di darne opportuna
    conferma caricando sul portale la scannerizzazione del modulo che
    offre il diritto allo sconto dedicato. Esso deve essere compilato,
    timbrato e firmato dalla propria Associazione di riferimento.
    Ecco di seguito il link al video:
    https://twitter.com/siae_official/status/1106540975856472065?s=21

  • Accordo Confcommercio Udine-sindacati: premi detassati e incremento dei contratti stagionali a tempo

    Confcommercio provinciale di Udine informa le aziende associate di avere raggiunto con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil della provincia un accordo per la detassazione dei premi di risultato e partecipazione agli utili d’impresa. Alla firma per Confcommercio il responsabile dell’Area sindacale Giovanni Ricardi Di Netro, per la Cgil Francesco Buonopane, per la Cisl Diego Marini, per la Uil, a margine, Andrea Sappa.


    Di fatto, fa sapere l’associazione, in linea con quanto previsto dalla legge 208/2015, i datori di lavoro aderenti a Confcommercio che intenderanno riconoscere dei premi legati al raggiungimento di obiettivi (dall’aumento del fatturato alla riduzione dei costi, dall’indice di soddisfazione dei clienti alla disponibilità del personale alle modifiche di orario, alla reperibilità e al servizio notturno), permetteranno ai propri dipendenti di beneficiare di una tassazione ridotta, con aliquota Irpef pari al 10% per importi fino a 3.000 euro all’anno.
    Il datore di lavoro potrà consentire inoltre al lavoratore di optare per il pagamento del premio, in tutto o in parte, mediante erogazione di beni, prestazioni, opere o servizi, anche attraverso il rilascio di documenti di legittimazione nominativi, non monetizzabili o cedibili a terzi. «Abbiamo puntato con convinzione su questa intesa – commenta il presidente provinciale Giovanni Da Pozzo – consapevoli delle potenzialità della contrattazione di secondo livello come valido strumento di promozione della produttività. Un intervento che mira a favorire l’incremento di qualità, redditività, innovazione ed efficienza organizzativa è sicuramente a vantaggio del lavoratore e dell’azienda assieme, in una sinergia virtuosa che dovrebbe stare alla base di ogni attività imprenditoriale».
    Contestualmente Confcommercio Udine e le categorie hanno siglato una seconda intesa per l’estensione delle assunzioni con contratto a tempo determinato nel Ccnl Commercio, stipulate per incremento di attività (“picchi di lavoro”) durante la stagione estiva o invernale o per particolare afflusso nelle località a prevalente vocazione turistica (aree montane e pedemontane, aree marittime e siti Unesco), ampliando così le possibilità di ricorso al contratto a termine che erano state drasticamente ridotte dall’entrata in vigore del cosiddetto Decreto dignità.