Sede

Eventi e Iniziative

Appuntamenti, seminari, conferenze dedicate ai nostri soci

  • FIPE E COMIECO LANCIANO IL CONCORSO "DOGGY BAG ALL'ITALIANA"

    Data pubblicazione: 17/05/2018


    Fino al prossimo 31 maggio i gestori di bar e ristoranti associati alla Federazione Italiana Pubblici Esercizi potranno presentare le loro idee creative con un obiettivo: trovare un sinonimo "Made in Italy" per il semplice, ma importante gesto di portare a casa cibi e bevande non consumate quando si pranza e cena fuori.


     




    Bando agli inglesismi, è tempo di dare un nuovo nome, tutto italiano, alla doggy bag. Questo l'obiettivo di Fipe, che ancora una volta unisce le forze con Comieco, Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica, per sensibilizzare i clienti e i gestori dei pubblici esercizi del Belpaese sul grave problema dello spreco alimentare. In che modo? Con un concorso di idee in cui la Federazione chiede ai propri esercenti associati di sfoderare la propria fantasia, questa volta non culinaria, per trovare alternative autoctone, ma comunque di effetto, alla "ricetta" contro lo spreco alimentare in bar e ristoranti. E chissà che non venga coniato un neologismo che, alla pari di "petaloso", possa ricevere l'approvazione dell'Accademia della Crusca...


    "Abbiamo deciso di lanciare questo concorso perché confidiamo nell'estro dei nostri associati - dichiara Giancarlo Deidda, vicepresidente di Fipe -. Imprenditori e operatori che ogni giorno applicano la loro creatività e la loro cura al dettaglio nelle ricette, nel servizio in cucina e in sala, nell'allestimento dei propri spazi. Siamo sicuri che sapranno sorprenderci e sorprendere anche nel dare una dimensione tipicamente italiana alla doggy bag, e alla lotta contro lo spreco alimentare. Un impegno che, anche grazie a questo nuovo nome, potrà diventare effettivamente di tutti".


    “Il progetto legato alla doggy bag ha riscontrato positive esperienze in oltre 200 ristoranti tra Milano, Varese, Bergamo e Roma. Grazie all’accordo stipulato con Fipe siamo pronti ad allargare il raggio d’azione del progetto portando le pratiche e sostenibili doggy bag in tutto il territorio nazionale - dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. – “Ci auguriamo che le nostre doggy bag, completamente riciclabili perché realizzate in cartone, diventino uno strumento utile e quotidiano che aiuti gli italiani a cambiare mentalità e diffondere un comportamento sostenibile verso la riduzione degli sprechi”.


    Potranno partecipare al concorso "Doggy bag all'italiana" tutti gli associati di Fipe che entro il prossimo 31 maggio presenteranno un progetto che includa, oltre alla proposta di un nuovo nome per la doggy bag, anche idee per valorizzarla e promuoverla come pratica abituale. 
    I progetti saranno esaminati da una Commissione composta da membri del Direttivo Fipe e di Comieco, che decreteranno i progetti vincenti che saranno presentati nel corso di un evento ad hoc. 
    Il concorso si concluderà con una graduatoria finale e l'attribuzione di tre diversi premi per un ammontare complessivo di 3.500 euro così ripartiti: 2.000 euro per il primo classificato, 1.000 euro per il secondo e 500 euro per il terzo.


    continua


  • Sportland: La Mappa del Sapore sposa lo sport

    Data pubblicazione: 29/03/2018

    L’enogastronomia nel territorio dello sport. È l’abbinata della Mappa del Sapore di Sportland. Il vicepresidente provinciale di Confcommercio Alessandro Tollon, dopo quelle di Udine, Lignano e Cividale-Cormons, lancia la nuova guida dei locali di ristorazione del territorio, legandola all’iniziativa che punta a valorizzare l’economia e il turismo dell’area Pedemontana e dell’Alto Friuli grazie a molteplici discipline sportive: dal tiro con l’arco alla mountain bike fino all’orienteering sull’altopiano di Monte Prat. E ancora l’ippica a Moggio Udinese e Buja, gli sport nautici sul Lago dei Tre Comuni, il tiro a segno nel poligono di Tolmezzo, l’arrampicata sportiva nelle palestre di Gemona, Osoppo, Villa Santina, Verzegnis, Trasaghis, Cavazzo Carnico, l’atletica sulle piste di Tolmezzo e Gemona, il volo libero sui cieli di Artegna, Montenars, Bordano, Trasaghis, Gemona e Alto Friuli, il canyoning a Chiusaforte, la pesca nei laghi e nei torrenti.
    È il contesto di “Gemona città dello sport e del benstare”, sede non a caso della presentazione del volume. «A Gemona – spiega Tollon – c’è la vocazione per lo sport, in particolare per l’atletica. Un amico di Usain Bolt, Wayde Van Niekerk, ha ricordato gli allenamenti gemonesi per raccontare il record mondiale sui 400 metri».


    La Mappa del Sapore di Sportland, traduzione in tedesco e inglese, 10mila copie stampate, veste grafica di Emporio Adv di Enrico Accettola, racchiude il meglio dell’offerta culinaria di Bordano, Buja, Chiusaforte, Forgaria, Gemona, Moggio, Montenars, Nimis, Osoppo, Resiutta, Tarcento, Tolmezzo, Trasaghis, Venzone, Verzegnis e Villa Santina. Una rassegna (33 locali tra ristoranti, trattorie, agriturismo, osterie con cucina ed enoteche) della ristorazione del Medio-Alto Friuli attraverso un format, sottolinea Tollon, «che ci ha visto distribuire nelle precedenti edizioni quasi 300mila volumi».


    «Nel turismo di oggi l’enogastronomia è un fondamentale elemento di attrazione – sottolinea il presidente della Camera di Commercio Giovanni Da Pozzo –: quello che conta è offrire qualità. La Mappa del Sapore, in questa originale escursione sportiva, rimane un progetto di identificazione del territorio che unisce le diverse realtà della cucina in una festa per il palato, alla riscoperta di sapori antichi in gustose rielaborazioni moderne».


    La Mappa del Sapore di Sportland dettaglia tipologia, orari di apertura, turni di chiusura, presenza di giardino esterno, climatizzatore e parcheggi, numero di coperti, prezzi, copertura wi-fi dei locali aderenti. Contestualmente alla nuova pubblicazione è anche possibile scaricare il testo all’indirizzo www.mappadelsapore.it. Come la versione cartacea, l’online è pure in lingua tedesca e inglese. Il volume verrà distribuito da Tarvisio a Lignano passando per Udine, soprattutto durante le manifestazioni sportive.


    Sponsor del progetto, con la Camera di Commercio, sono Gruppo Pittini, Fantoni, Assicurazioni Generali, Fondazione Friuli, Dolomia e Iob Silvano & C. concessionaria Audi VW.


     


     

    continua


  • IFTS IN FVG: PARTONO I NUOVI PERCORSI

    Data pubblicazione: 28/03/2018

    Sono ai blocchi di partenza i percorsi gratuiti di Istruzione e Formazione Tecnico Superiore (IFTS) cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo attraverso il POR FVG.


    I percorsi IFTS, progettati in sinergia tra enti di formazione, centri di ricerca, istituti di istruzione secondaria superiore, università e imprese, sono un mix vincente di teoria e pratica mirato all’acquisizione di conoscenze e competenze avanzate, con particolare attenzione ai loro campi di applicazione nel tessuto economico regionale ed ai fabbisogni del mercato del lavoro territoriale.


    Rappresentano quindi un’ottima opportunità di formazione e una concreta possibilità di  inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro.


    Lo testimoniano anche gli ultimi dati relativi al mercato del lavoro in FVG esposti in occasione della presentazione del rapporto 2017:  i percorsi IFTS realizzati nel recente passato fanno parte delle iniziative che hanno accresciuto le competenze tecniche e professionali delle persone in formazione e contribuito in modo diretto all’incremento del numero dei giovani occupati, al reinserimento di soggetti disoccupati di lunga data ed all’aumento dell’occupazione femminile.


     


    L’offerta regionale 2018, avente per obiettivo la formazione di tecnici specializzati immediatamente inseribili in azienda, propone dunque un ventaglio di 20 corsi, gestiti da 5 centri Regionali con sedi in tutte e quattro le province:



    1. Centro IFTS Edilizia, Manifattura e Artigianato
      Capofila Centro Edile per la formazione e la sicurezza (CEFS)

    2. Centro IFTS Meccanica e Impianti
      Capofila En.A.I.P. - Ente ACLI Istruzione Professionale Friuli Venezia Giulia

    3. Centro IFTS Cultura, Informazione e Tecnologie Informatiche
      Capofila Consorzio Friuli Formazione

    4. Centro IFTS Servizi commerciali, Turismo e Sport
      Capofila IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Friuli Venezia Giulia S.r.l. impresa sociale

    5. Polo Agroalimentare
      Capofila CeFAP – Centro per la Formazione Agricola Permanente


    I  destinatari sono giovani e adulti, sia occupati che in cerca di occupazione, in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore o professionale. L’accesso può essere consentito anche a coloro che non siano in possesso di questo titolo, previo accertamento delle effettive competenze possedute.


    I percorsi IFTS sono gratuiti ed hanno la durata di 800 ore (480 in aula, 320 in stage). Richiedono la frequenza obbligatoria al 70% delle ore/corso per poter accedere all’esame ed aver diritto alla Certificazione di Specializzazione Tecnica Superiore (livello EQF IV). La partecipazione ai corsi e l’ottenimento dell’attestato IFTS garantirà inoltre il riconoscimento di CFU da parte delle Università di Udine e Trieste agli studenti che volessero in seguito iscriversi a corsi di laurea coerenti con la specializzazione IFTS conseguita.


    Al sistema IFTS del Friuli Venezia Giulia è dedicata la piattaforma web www.formazioneiftsfvg.it dove gli interessati potranno trovare tutte le informazioni e dettagli in merito ai corsi e alle modalità di iscrizione e selezione. Il portale si rivolge anche al mondo della scuola ed alle imprese, con sezioni dedicate alla richiesta di incontri di orientamento dedicati alle classi 4^ e 5^ degli istituti superiori ed alla candidatura ad ospitare gli stages.


     

    continua


  • PROMOZIONE ESCLUSIVA PER GLI AGENTI ASSOCIATI A CONFCOMMERCIO

    Data pubblicazione: 26/02/2018

    PROMOZIONE ESCLUSIVA PER GLI AGENTI ASSOCIATI A CONFCOMMERCIO


    In allegato la scontistica riservata offerta della Concessionaria Prontoauto/Tecnoauto dedicata alla Confcommercio e inerente i marchi Fiat, Jeep, Lancia e Abarth.


     

    continua


  • EVENTI UDINE 2018

    Data pubblicazione: 09/02/2018

    Dodici mesi di appuntamenti, incontri, spettacoli, emozioni e divertimento.

    continua


  • IoStudio – La Carta dello Studente

    Data pubblicazione: 30/04/2014

    continua



News
  • Giochi da tavolo al posto delle slot! Al via la campagna riservata agli esercenti

    Il Comune di Udine, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, promuove il progetto "The Smart Play – La mossa giusta".


    Le finalità sono:



    • la riduzione dell'offerta di gioco d'azzardo, attraverso la diminuzione della presenza di apparecchi per il gioco lecito e la diminuzione dei luoghi che offrono la possibilità di giocare;

    • la promozione di una cultura del gioco positiva, attraverso l'incremento dell’offerta di giochi intelligenti e di luoghi che ne dispongono.


    Tra le varie attività contemplate dal progetto, è prevista un'azione rivolta agli esercenti di locali (nello specifico: bar, ristoranti e alberghi o esercizi assimilabili), consistente nella fornitura di un kit composto da 22 giochi da tavolo (del valore commerciale di circa € 500,00) da mettere a disposizione della clientela.


    I destinatari della fornitura del kit di giochi sono, in ordine di priorità: 



    • esercenti di locali pubblici e privati con sede nel Comune di Udine che hanno dismesso (nel 2017) o che intendono dismettere (entro il 30/09/2018) le macchinette per il gioco lecito e che si impegnano a non installarle in futuro per la durata di almeno tre anni (2018-20);

    • esercenti di locali pubblici e privati con sede nel Comune di Udine che non hanno installato macchinette per il gioco lecito e che si impegnano a non installarlein futuro per la durata di almeno 5 anni (2018-22).


    Saranno prese in considerazione, secondo l'ordine di arrivo, le richieste di esercenti che hanno dismesso le macchinette - di cui al precedente punto 1 - fino ad un massimo di 10 unità e le richieste presentate dagli esercenti che non detengono macchinette - di cui al precedente punto 2 - fino ad un massimo di 15 unità.


    Nel link a seguire i moduli da scaricare e l'avviso pubblico : 


    http://www.comune.udine.gov.it/home/notizie/1762-smart-play

  • Mutui & Preliminare: seminario F.I.M.A.A. giovedì 31 maggio ore 17.00 - sala Riunioni Confcommercio





    Mutui: perché scegliere una società di mediazione creditizia? - dott.ssa Francesca Cressatti


      - Da 16 anni Nexus, società di Mediazione del Credito indipendente, intermedia credito alle famiglie sul territorio nazionale proponendo i migliori prodotti disponibili sul mercato tutelando in ogni circostanza l'interesse della clientela e delle banche partner. 

    La circolazione del contratto preliminare  - Notaio Andrea Maistrello 


      - Proposta di acquisto irrevocabile e preliminare di preliminare.
      - Conclusione del contratto e conclusione dell’affare: l’insorgenza del diritto del mediatore alla  provvigione.
      - La nullità del preliminare di immobile abusivo.
      - I riflessi in materia urbanistico-edilizia: i cd. abusi “minori” e “primari”, tra manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia, variazione essenziale e totale difformi.
      - Gli obblighi di indagine, verifica e informazione richiesti al mediatore.
      - Efficacia, invalidità e rescissione del preliminare: riflessi sul diritto del mediatore alla provvigione.















     Adesioni entro venerdì 25 maggio inviando una mail a sindacale@ascom.ud.it