E’ in fase di pubblicazione il nuovo DL “Sostegni Bis” denominato “DL Imprese, Lavoro, Giovani e Salute” Misure urgenti connesse all’emergenza COVID-19 per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”

Nelle more della pubblicazione del nuovo “Sostegni Bis” denominato “Decreto Legge Imprese, Lavoro, Giovani e Salute” anticipiamo i principali punti del documento appena approvato dal Consiglio dei Ministri.

Questo DL introduce nuove misure urgenti connesse all’emergenza COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali; registra uno stanziamento di disponibilità di circa 40 miliardi di euro ed è finalizzato a potenziare ed estendere gli strumenti di contrasto per evitare la diffusione del contagio e contestualmente contenere l’impatto sociale ed economico.

Di seguito riportiamo le principali prime di azione che riguardano le imprese :
1) Sostegno alle imprese, all’economia e abbattimento dei costi fissi. 
E’ previsto un nuovo pacchetto di contributi a fondo perduto per i soggetti titolari di P IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione, nonché per gli enti non commerciali e del
terzo settore, senza più alcuna limitazione settoriale o vincolo di classificazione delle attività economiche interessate.
Questo intervento ha l’obiettivo di raggiungere una platea ancora più ampia di beneficiari e di fornire un ristoro maggiormente in linea con gli effettivi danni economici subiti a causa della
pandemia. Per questa linea lo stanziamento complessivo ammonta ad oltre 15 miliardi di euro.
Attenzione la misura si articola su tre componenti:
– replica del precedente intervento previsto dal primo DL “Sostegni”, con un contributo a fondo perduto per le P IVA con determinate classi di ricavi, che abbiamo subito un calo
del fatturato di almeno il 30 % tra il 2019 e il 2020; per questa linea qualora l’impresa abbia già beneficiato del DL Sostegni l’erogazione è automatica.
L’impresa – con questo DL – ha la possibilità di valutare se ottenere il ristoro automatico pari al 100% del precedente DL Sostegni oppure in alternativa presentare domanda in base alla seconda componente (di seguito riportata) qualora ritenga di aver subito perdite maggiori nel nuovo periodo indicato

– seconda componente è basata sul calo del fatturato medio – di almeno il 30% – tra il periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 e il periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020
– la terza componente ha una finalità perequativa e si concentra sui risultati economici dei contribuenti, anziché sul fatturato. Il contributo verrà assegnato sulla base del
peggioramento del risultato economico d’esercizio e terrà conto dei ristori e sostegni già percepiti nel 2020 e nel 2021. L’impresa, di fatto, in sede di dichiarazione dei redditi 2020 ha la possibilità di presentare un’istanza di conguaglio; su questo punto bisognerà attendere il Decreto attuativo.

Per il sostegno all’economia e l’abbattimento dei costi fissi delle imprese sono previste ulteriori misure:
– credito d’imposta per canoni di locazione ed affitto di immobili ad uso non abitativo
per i mesi da gennaio a maggio 2021. Per imprese del settore alberghiero e turistico,
agenzie di viaggio e tour operator la misura è estesa fino a luglio 2021.
– esenzione della Tari per gli esercizi commerciali e le attività economiche colpite dalla
pandemia
– il contributo per il pagamento delle bollette elettriche diverse dagli usi domestici viene prorogato fino a luglio 2021
– viene accresciuta la dotazione del Fondo per l’internazionalizzazione delle imprese;
– viene integrato il Fondo per gli operatori del turismo invernale
– viene potenziato il Fondo per sostenere le attività connesse con eventi e matrimoni e i
parchi tematici
– viene istituito un Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse riguarda le imprese che nel corso del 2021 (dal 1° gennaio alla data di conversione in Legge del
presente DL) sono obbligatoriamente rimaste chiuse complessivamente per almeno 4 mesi
– viene differita di ulteriori 2 mesi – fino al 30 giugno 2021, -la sospensione delle attività dell’Agente della Riscossione;

2) Accesso al credito e liquidità delle imprese
L’obiettivo di queste misure, che prevedono uno stanziamento complessivo di circa 9 miliardi, è quello di garantire l’accesso al credito, sostenere la liquidità e incentivare la capitalizzazione delle imprese, attraverso l’estensione di misure in vigore e l’attuazione di nuovi interventi.

Di seguito alcuni dettagli :
– viene prorogata al 31 dicembre 2021 la moratoria sui prestiti, applicata alla quota capitale delle esposizioni oggetto di moratoria, e sono prolungati e rimodulati gli strumenti di garanzia emergenziali previsti dal Fondo di Garanzia per le Pmi e da
Garanzia Italia di Sace.
– nell’ambito del Fondo Pmi, si introduce uno strumento di garanzia pubblica di portafoglio
a supporto dei crediti a medio lungo termine per finanziare progetti di ricerca e sviluppo e
programmi di investimento di imprese fino a 500 dipendenti
– al fine di favorire la patrimonializzazione delle imprese si prevede un regime transitorio straordinario della disciplina dell’ACE (Aiuto alla Crescita Economica) per gli aumenti di
capitale fino a 5 milioni di euro, con la possibilità di trasformare il relativo beneficio fiscale in credito d’imposta compensabile per il 2021
– è estesa ai soggetti con ricavi superiori ai 5 milioni di euro la possibilità di utilizzare in compensazione nel solo 2021 il credito d’imposta per gli investimenti effettuati nello
stesso anno nei cosiddetti beni ‘ex super ammortamento’
– viene introdotta un’agevolazione fiscale temporanea per favorire gli apporti di capitale da parte delle persone fisiche in start-up e Pmi innovative
– viene accresciuto a 2 milioni di euro il limite annuo dei crediti d’imposta compensabili o rimborsabili, per favorire lo smobilizzo dei crediti tributari e contributivi.

Queste le altre linee di azione :
– Tutela della salute
– Lavoro e politiche sociali
– Sostegni agli Enti territoriali
– Giovani, scuola e ricerca
– Ricerca di base e sviluppo farmaci innovativi
– Misure di carattere settoriale
– Trasporto aereo di linea

Appena il Decreto Legge sarà pubblicato saremo pronti a comunicare ulteriori dettagli tecnici.

Torna all'elenco

In primo piano

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta Vi ricordiamo che dal 30 giugno 2022 le attività commerciali che non accetteranno pagamenti in formato elettronico saranno soggette a sanzioni. La sanzione prevista è di 30…

Musica d’ambiente – Disdetta Accordo tra Siae e Soundreef Lea

VENERDÌ 1° LUGLIO, scadranno gli accordi tra Siae e LEA/Soundreef . Confcommercio, insieme a FIPE e Federalberghi ha incontrato AGCOM e il Ministero della Cultura, per riferire tutte le problematiche di una liberalizzazione che si è…

Confcommercio Professioni Talks – Giovedì 7 Luglio Ore 18.00

Evento in presenza Gratuito Giovedì 7 Luglio 2022 - Ore 18.00  Villa Otellio de Carvalho - Manzano (UD)  Nell'occasione sarà presentata la nuova convenzione stipulata tra Confcommercio Udine e Innolva Spa. Questa convenzione…

Aggiornamenti protocolli di contrasto al Covid

Confcommercio ha partecipato all’incontro promosso dal Ministro del lavoro con tutte le parti sociali, cui hanno preso parte anche i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché l’INAIL. L’incontro odierno seguiva a quello del 4 maggio…