Coronavirus: Nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 aprile 2020

Si allega il testo del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui si dispone la proroga dal 3 aprile fino al 13 aprile 2020 dell’efficacia delle disposizioni contenute nei decreti del Presidente del Consiglio emanati in data 8, 9, 11 e 22 marzo 2020, nonché di quelle previste dall’ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020 e dell’ordinanza del 28 marzo 2020 adottata dal Ministero della salute di concerto con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

In sostanza, il nuovo decreto rinnova e prolunga le restrizioni attualmente vigenti, introducendo come unica novità – attraverso la sostituzione della lett. d) dell’art. 1 del DPCM dell’8 marzo 2020 – la sospensione di eventi, competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici e privati, nonché le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno di impianti sportivi di ogni tipo.

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

FIRMATO DECRETO n° 1384/PROTUR del 04/06/2020 PER APPROVAZIONE TABELLA…

La domanda di contributo potrà essere presentata dal 10 giugno 2020 a partire dalle ore 8:00 fino al 26 giugno 2020 ore 20:00. Come già ricordato si tratta di un contributo a fondo perduto a ristoro dei danni causati dall’emergenza…

Regione Friuli Venezia Giulia – Nuovi incentivi all’assunzione

La Regione Friuli Venezia Giulia, con decreto n. 11950/LAVFORU del 18/05/2020, al fine di fronteggiare gli effetti dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, ha previsto l'erogazione di un incentivo ai datori di lavoro che instaurano contratti a…

Contributo regionale a fondo perso a ristoro danni emergenza Coronavirus: a…

In attuazione dell’art 5 della LR 12 marzo 2020 n. 3 la Giunta regionale - nella seduta di venerdì 29 maggio 2020 - ha approvato in via definitiva i criteri e le modalità per la concessione di contributi a sostegno delle strutture ricettive…

2 GIUGNO 2020 FACOLTA’ APERTURE

Si informa che, in occasione della prossima festività del 2 giugno 2020, viene data la facoltà di decidere liberamente l'eventuale apertura degli esercizi commerciali.

Allegati