Al via dal 16 Marzo domande per contributi a fondo perduto Covid: scopri le modalità ed i destinatari

Contributi a fondo perduto per imprese esercenti attività commerciale e trasporto turistico di persone con autobus coperti, per imprese operanti nei settori dei matrimoni e degli eventi privati, per interventi in favore di parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici.

 

Le domande potranno essere presentate – esenti dal pagamento dell’imposta di bollo – alla Direzione centrale attività produttive e turismo a partire

 

dalle ore 9.00 di mercoledì 16 marzo 2022

alle ore 16.00 di mercoledì 30 marzo 2022

 

tramite il sistema Istanze On Line con autenticazione tramite SPID o CRS.

I links di accesso al sistema saranno attivati il giorno di apertura del canale.

È ammessa la presentazione anche da parte di un soggetto delegato con procura (vedi allegato modulo dsan/procura da compilare e sottoscrivere)

 

Questi contributi a fondo perduto sono disposti con DL 41/2021 art.26 e con DL 73/2021 art.8 a favore delle imprese esercenti attività commerciale, delle imprese esercenti trasporto turistico di persone mediante autobus coperti ai sensi della Legge 2018/2003 (Disciplina dell’attività di trasporto di viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente), e delle imprese operanti nel settore dei matrimoni e degli eventi privati e per interventi in favore dei parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici.

 

I Codici ATECO ammessi a contribuzione sono quelli approvati con deliberazione giuntale n.107 del 28 gennaio 2022, come riportati nella Tabella B che si Allega.  

Si ricorda che il Codice ATECO di riferimento è sempre il Codice ATECO primario o prevalente risultante dal registro imprese alla data di avvio del canale contributivo.

 

Possono presentare domanda i soggetti risultanti attivi al 31 gennaio 2021 e ancora attivi alla data di presentazione della domanda; ai fini dell’ammissibilità della domanda, i soggetti richiedenti non devono aver beneficiato di contribuzione sul primo canale contributivo di cui alla DGR 107/2022 (DL 41/2021, art.2. Comprensori sciistici), chiuso in data 8 marzo 2022

 

Potranno essere soddisfatte al massimo TRE DOMANDE di un MEDESIMO RICHIEDENTE riferite a TRE UNITA’ DIVERSE, con Codice ATECO primario o prevalente riconducibile a quelli di cui all’ Allegato B alla DGR n.107/2022.

.

I soggetti beneficiari devono :

  • essere iscritti al Registro imprese
  • solo per le guide turistiche e gli accompagnatori turistici: in alternativa alla iscrizione al Registro imprese, ai fini dell’ammissibilità sono richiesti obbligatoriamente il possesso di partita IVA per l’attività specifica e l’iscrizione nei relativi albi, registri o elenchi, tenuti dalla Direzione centrale competente in materia di turismo

 

  • avere sede legale o sede secondaria o unità locale in Friuli Venezia Giulia e devono quindi essere in possesso di codice ATECO prevalente riferito in ogni caso alla sede in territorio regionale, anche se riferito a unità locale.

 

Ai soggetti beneficiari è riconosciuto, esclusivamente con erogazione a mezzo bonifico bancario, un contributo a fondo perduto stimato da euro 2.000,00 a euro 25.000,00 euro secondo quanto riportato nella Tabella in Allegato B alla delibera 107/2022.

 

I contributi sono erogati a fondo perduto fino ad esaurimento delle risorse statali assegnate e, qualora gli stanziamenti disponibili, dopo la conclusione delle verifiche istruttorie su tutte le domande pervenute non risultino utilizzabili nella loro interezza, la quota complessiva rimanente rispetto alla dotazione finanziaria sarà redistribuita proporzionalmente fra tutti i beneficiari ammessi nell’ambito del canale medesimo, con conseguente rideterminazione, IN AUMENTO, dei relativi importi di contribuzione riferiti a ciascun codice ATECO ammissibile.

Qualora gli stanziamenti disponibili dopo la conclusione delle verifiche istruttorie su tutte le domande pervenute non risultino sufficienti per finanziare tutte le istanze ammissibili, la relativa dotazione finanziaria verrà redistribuita proporzionalmente fra tutti i beneficiari ammessi, con conseguente rideterminazione, IN DIMINUZIONE, dei relativi importi di contribuzione riferiti a ciascun codice ATECO ammissibile.

Solo a conclusione dell’attività istruttoria su tutte le domande pervenute, con decreto del direttore centrale attività produttive e turismo verrà approvato l’unico elenco finale delle domande valutate come ammissibili a contribuzione con indicazione degli importi di contribuzione definitivi.

 

I contributi sono concessi in applicazione della sezione 3.1. (Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali i) del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 di cui alla comunicazione della Commissione europea C (2020) 1863 del 19 marzo 2020, come da ultimo modificata dalla Decisione C (2022) 381 final del 18.1.2022.

 

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta Vi ricordiamo che dal 30 giugno 2022 le attività commerciali che non accetteranno pagamenti in formato elettronico saranno soggette a sanzioni. La sanzione prevista è di 30…

Musica d’ambiente – Disdetta Accordo tra Siae e Soundreef Lea

VENERDÌ 1° LUGLIO, scadranno gli accordi tra Siae e LEA/Soundreef . Confcommercio, insieme a FIPE e Federalberghi ha incontrato AGCOM e il Ministero della Cultura, per riferire tutte le problematiche di una liberalizzazione che si è…

Confcommercio Professioni Talks – Giovedì 7 Luglio Ore 18.00

Evento in presenza Gratuito Giovedì 7 Luglio 2022 - Ore 18.00  Villa Otellio de Carvalho - Manzano (UD)  Nell'occasione sarà presentata la nuova convenzione stipulata tra Confcommercio Udine e Innolva Spa. Questa convenzione…

Aggiornamenti protocolli di contrasto al Covid

Confcommercio ha partecipato all’incontro promosso dal Ministro del lavoro con tutte le parti sociali, cui hanno preso parte anche i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché l’INAIL. L’incontro odierno seguiva a quello del 4 maggio…

Allegati