Contributi a fondo perduto a parziale ristoro dei maggiori oneri sostenuti dalle pmi per l’aumento dei costi energetici

La Regione FVG è pronta ad aprire il canale contributivo da 40 milioni di euro per aiutare micro, piccole e medie imprese ad abbattere i costi delle bollette di energia e gas; questo dopo l’approvazione della Delibera di Giunta n° 1371 del 23 settembre scorso che ha fissato requisiti di ammissibilità, criteri e modalità e della Delibera del 7 ottobre 2022 che ha approvato in via definitiva l’elenco dei Codici Ateco ammessi.

La concessione del contributo a fondo perduto è a parziale ristoro dell’aumento dei costi energetici – in attuazione dell’art. 2 LR 13/2022 – alle micro, piccole e medie imprese e l’assegnazione dei contributi avverrà seguendo la procedura semplificata già adottata per l’erogazione dei ristori durante la pandemia.

 

Il contributo a fondo perduto – Regolamento (UE)  1407/2013 “de minimis” –  viene concesso e contestualmente erogato alle micro, piccole e medie imprese (PMI)

risultanti attive sul territorio regionale alla data del 31.12.2020 e ancora attive alla data

di presentazione della domanda sul medesimo territorio regionale

con sede legale in Friuli Venezia Giulia in possesso di Codice ATECO primario/prevalente riferito alla sede legale nonché le micro, piccole e medie imprese (PMI) che, pur non avendo sede legale in Friuli Venezia Giulia, risultino in possesso di Codice ATECO primario/prevalente riferito a unità locali ubicate in Regione che hanno sostenuto maggiori oneri nell’anno 2022 per l’aumento dei costi energetici rispetto all’anno 2021.

 

Si precisa che il Codice ATECO primario/prevalente deve essere ricompreso fra quelli elencati nella Tabella Allegato 1 (vedi allegato DGR 1454 del 7.10.22) come risultante dal Registro Imprese alla data di presentazione della domanda

 

Il richiedente deve

 

  • autocertificare di aver subito un aumento dei costi energetici per kWh della componente energia elettrica – calcolati sulla base della media del primo semestre 2022 ed al netto delle imposte e degli eventuali sussidi – superiore al 30% dei costi sostenuti nel primo semestre 2021, anche tenuto conto di eventuali contratti di fornitura di durata stipulati dall’impresa.

 

Le domande di contributo – trasmesse alla Direzione Centrale Attività Produttive e Turismo – sono esenti dal pagamento dell’imposta di bollo  e  potranno essere presentate

  a partire

 

dalle ore 9.00 del 12 ottobre 2022 fino alle ore 16.00 del 28 ottobre 2022 tramite il sistema Istanze On Line

a cui si accede dal link pubblicato sul sito istituzionale della Regione> Aree tematiche> Imprese

previa autenticazione con una delle modalità previste dall’art. 65, comma 1, lett. b) del Codice dell’Amministrazione digitale (SPID-CNS-CRS-CIE)

 

E’ ammessa a contributo una sola domanda e qualora siano presentate più domande verrà considerata ammissibile soltanto la prima presentata in ordine cronologico con esito istruttorio favorevole.

 

La domanda può essere presentata dal titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente, in questo caso senza allegati,

oppure

da un suo delegato, allegando specifica procura redatta utilizzando il modulo pubblicato on line che contiene anche le dichiarazioni e gli impegni in capo al delegante, e allegando altresì copia di un documento di identità in caso di firma autografa

 

Ai soggetti beneficiari è riconosciuto – esclusivamente con erogazione a mezzo bonifico bancario – un contributo a fondo perduto in relazione alla dimensione aziendale, secondo il seguente dettaglio:

  • Micro impresa € 1.000,00
  • Piccola impresa € 1.500,00
  • Media impresa € 2.000,00

 

I contributi sono concessi e contestualmente erogati, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, per il tramite del CATA e del CATT FVG, sulla base della sola presentazione della domanda, in deroga a quanto previsto dalla LR 7/2000, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, determinato dal numero progressivo di protocollo attribuito dal sistema informatico.

 

I provvedimenti di concessione e contestuale erogazione dei contributi verranno adottati entro 90 giorni dal termine finale di chiusura della procedura di presentazione di tutte le domande di contributo.

 

Dell’esaurimento delle risorse e dell’eventuale disponibilità di ulteriori risorse finanziarie verrà data comunicazione ai soggetti interessati mediante avviso pubblicato sul sito istituzionale della Regione, nella sezione dedicata alla presente linea contributiva.

 

Non sono ammissibili a contributo i soggetti che abbiano già beneficiato del ristoro sulla linea destinata alla filiera mosaici di cui alla LR 24/2021, art. 2, comma 63, come disciplinata con DGR 872/2022.

 

Ricordiamo che per poter richiedere l’agevolazione, i soggetti beneficiari iscritti nel Registro imprese, alla data di presentazione della domanda devono dichiarare ai sensi degli articoli 75 e 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445:

  1. di essere classificabili nella dimensione di micro, piccola o media impresa come definita nell’Allegato I del Regolamento (CE) 651/2014;
  2. di non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali o avere in corso un’iniziativa per la sottoposizione a procedure concorsuali, salvo il caso del concordato preventivo con continuità aziendale;
  3. di non essere destinatari di sanzioni interdittive, concernenti l’esclusione da agevolazione, finanziamenti, contributi o sussidi, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera d) del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300);
  4. di rispettare la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro di cui all’articolo 73 della legge regionale 5 dicembre 2003, n. 18 (Interventi urgenti nei settori dell’industria, dell’artigianato, della cooperazione, del commercio e del turismo, in materia di sicurezza sul lavoro, asili nido nei luoghi di lavoro, nonché a favore delle imprese danneggiate da eventi calamitosi);
  5. di aver subito un aumento dei costi energetici per kWh della componente energia elettrica, calcolati sulla base della media del primo semestre 2022 ed al netto delle imposte e degli eventuali sussidi, superiore al 30% dei costi sostenuti nel primo semestre 2021, anche tenuto conto di eventuali contratti di fornitura di durata stipulati dall’impresa.
  6. la scadenza dell’esercizio finanziario dell’impresa, ai fini delle verifiche del rispetto del limite triennale previsto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013;

 

I beneficiari dei contributi sono tenuti a rispettare gli obblighi stabiliti in via generale dalla LR 7/2000

e gli obblighi previsti dal presente bando; in particolare, il beneficiario si impegna a:

  1. conservare la documentazione correlata alla domanda, presso i propri uffici, per un periodo di almeno dieci anni dalla data di presentazione della domanda stessa;
  2. consentire ed agevolare ispezioni e controlli;
  3. utilizzare la posta elettronica certificata (PEC) per le comunicazioni con l’Amministrazione regionale (economia@certregione.fvg.it), con eccezione della domanda che viene trasmessa tramite il sistema Istanze On Line.

 

Il provvedimento di concessione del contributo è annullato qualora sia riconosciuto invalido per originari vizi di illegittimità o di merito indotti dalla condotta del beneficiario non conforme al principio della buona fede.

L’annullamento del provvedimento di concessione comporta la revoca del contributo e il recupero delle somme erogate secondo quanto previsto dagli artt 50 e seguenti della LR 7/2000.

 

Allegati

Torna all'elenco

In primo piano

BULLISMO E VIOLENZA DI GENERE: Sabato 03 dicembre ore 8.30 – Comune…

La Commissione Pari Opportunità del Comune di Udine, nell'ambito delle iniziative contro la violenza di genere, presenta la premiazione del concorso contro il bullismo dedicato alle Scuole. INTERVENTI - Saluto istituzionale e delle…

PROGETTO RISPETTO – Venerdì 25 novembre ore 17.00 Comune di Udine…

La Commissione Pari Opportunità del Comune di Udine, nell'ambito delle iniziative contro la violenza di genere, presenta il progetto "RISPETTO", e la proiezione del cortometraggio “La panchina rossa". Seguirà l'illuminazione della Loggia di San…

Prorogata al 1° aprile 2023 l’attivazione del Servizio a Tutele Graduali…

Fino al 31 marzo 2023 proseguirà il normale servizio di maggior tutela per chi non ha ancora scelto un fornitore nel libero mercato. Facendo seguito a quanto riportato nella COM n. 5, si informa che l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e…

Come allestire le vetrine per il prossimo Natale

Natale può valere fino al 30% delle vendite di un negozio, e le vostre vetrine nella settimana più importante dell’anno (18-24 Dicembre) devono essere perfette. In questo articolo, primo di una serie che seguirà il calendario delle…

Allegati