Bando comunale per la sicurezza opportunità per le aziende

Ricordiamo che il Comune di Udine nei mesi scorsi ha emesso un bando che concede contributi a fondo perso del 60% per l’acquisto, l’installazione, il potenziamento, l’ampliamento e l’attivazione di sistemi di sicurezza nelle abitazioni private, ma anche negli immobili adibiti ad attività commerciali e professionali.

Un totale di oltre 172mila euro, di cui 110mila sono a disposizione delle imprese, risorse che possono tra l’altro essere utilizzate nelle attività del territorio comunale per installare o ampliare sistemi di video sorveglianza, allarme e per l’acquisto e la posa di porte e persiane blindate.

Per le imprese l’importo massimo di spesa ammessa a contributo è pari a 3.000 euro Iva esclusa e non sono ammessi a contributo interventi per spese inferiori a 1.500 euro imponibili.
La scadenza del bando è il 29 febbraio prossimo, i nostri uffici Confcommercio sono a disposizione per delucidazioni e assistenza (sindacale@ascom.ud.it0432/538714).

Torna all'elenco

In primo piano

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta

POS Obbligatorio: dal 30 Giugno doppia sanzione per chi rifiuta la carta Vi ricordiamo che dal 30 giugno 2022 le attività commerciali che non accetteranno pagamenti in formato elettronico saranno soggette a sanzioni. La sanzione prevista è di 30…

Musica d’ambiente – Disdetta Accordo tra Siae e Soundreef Lea

VENERDÌ 1° LUGLIO, scadranno gli accordi tra Siae e LEA/Soundreef . Confcommercio, insieme a FIPE e Federalberghi ha incontrato AGCOM e il Ministero della Cultura, per riferire tutte le problematiche di una liberalizzazione che si è…

Confcommercio Professioni Talks – Giovedì 7 Luglio Ore 18.00

Evento in presenza Gratuito Giovedì 7 Luglio 2022 - Ore 18.00  Villa Otellio de Carvalho - Manzano (UD)  Nell'occasione sarà presentata la nuova convenzione stipulata tra Confcommercio Udine e Innolva Spa. Questa convenzione…

Aggiornamenti protocolli di contrasto al Covid

Confcommercio ha partecipato all’incontro promosso dal Ministro del lavoro con tutte le parti sociali, cui hanno preso parte anche i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché l’INAIL. L’incontro odierno seguiva a quello del 4 maggio…