Sede
  • Stampa
  • Spedisci il documento via mail
  • Aggiungi ai Preferiti

News

Informazioni e notizie per essere sempre aggiornati

  • Franchising: diventare imprenditori di successo

    Data pubblicazione: 22/01/2015


    Si terrà il 9 Febbraio 2015 dalle ore 9.00 alle ore 18.00  presso la sede di Confcommercio Udine il seminario di promozione e divulgazione, realizzato dal Consorzio Friuli Formazione in collaborazione con Confcommercio Imprese per l’Italia Udine e Assofranchising  ha lo scopo di offrire informazioni sui servizi e sulle opportunità a sostegno della nuova imprenditorialità che verranno attivati nell’ambito del progetto Imprenderò 4.0 e di orientare i destinatari a comprendere quale sia il percorso per avviare la propria attività. Il seminario è rivolto a coloro che sono alla ricerca di un lavoro di successo e a chi desidera  riconvertire la propria attività commerciale e per tutti coloro che vogliono conoscere meglio le tematiche relative al franchising. Programmaore 9.00 – Presentazione del Progetto Imprenderò 4.0, Andrea Giacomelli – Direttore di Imprenderò 4.0ore 9.30 – Presentazione del seminario, Caterina Segat – Responsabile Sportello Franchising di Confcommercio Imprese per l’Italia di Udineore 10.00 - Il franchising: Opportunità e trend, Italo Bussoli, Direttore Assofranchising, Milanoore 13.00 - Light Lunchore 14.00 - Cosa fare per aprire un’attività, Domenico Fumi, Direttore Terziaria Cat Udine srlore 15.00 - Panoramica su contributi ed agevolazioni finanziarie, Lina Colaone, Funzionario Confcommercio Udineore 16.00 - L’arte della Comunicazione, Sara Fantini, Presidente di Federeventi Udineore 18.00 – Conclusione del seminario Scadenza iscrizioniLe iscrizioni scadranno il 6 Febbraio 2015 Posti disponibiliI posti disponibili sono 50. A chi è rivolto il seminarioIl seminario è rivolto a persone in stato di disoccupazione, inoccupati, occupati, lavoratori in cassa integrazione o mobilità, anche in deroga, residenti o domiciliati in FVG tra i 18 e i 65 anni compiuti e a tutti coloro che vogliono conoscere meglio le tematiche relative al franchising. Il seminario è GRATUITO

    continua


  • RINNOVO CARICHE CONFCOMMERCIO UDINE 2015

    Data pubblicazione: 15/01/2015


    Il Consiglio Provinciale dell’Associazione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e Professioni della Provincia di Udine nel corso dell’ultima riunione ha deliberato sull’inizio dell’iter riguardante il rinnovo degli organi statutari , dei Consigli Mandamentali e di Gruppo dell’Associazione, ha nominato la Commissione Elettorale e ha conferito il mandato al Presidente di indire ufficialmente le elezioni. L’esercizio dei diritti elettorali attivi spetta soltanto ai soci in regola con il pagamento della quota associativa ordinaria dell’anno precedente rispetto a quello del rinnovo elettorale, come previsto nell’articolo 3 comma 1 del Regolamento Elettorale. Per candidarsi ed essere eletto il socio deve altresì rispettare quanto previsto dagli articoli n°6, 7 e 15 dello Statuto dell’Associazione.  Il socio è identificato con l’azienda, pertanto il diritto di voto può essere espresso solo dal titolare della stessa o in caso di società dal legale rappresentante o da un institore o da un procuratore generale. Medesimo principio vale per il candidato che, per essere eletto, può essere solo il titolare dell’azienda individuale o, per le società, il legale rappresentante o un institore o un procuratore generale. Il numero di componenti che formeranno i Consigli di Mandamento e di Gruppo sono stati calcolati in base all’articolo 5 del vigente Regolamento Elettorale, prendendo come base il numero dei soci alla data del 31 dicembre 2014. I soci che desiderano candidarsi nei Consigli di Mandamento o di Gruppo potranno scaricare le schede per la segnalazione delle candidature elettorali dal sito dell’Associazione (www.ascom.ud.it) oppure ritirarle presso la sede di Udine o gli uffici mandamentali. Le schede dovranno successivamente essere inoltrate all’attenzione della Commissione Elettorale tramite consegna a mano entro e non oltre il 31 gennaio 2015 all’Ufficio Soci dell’Associazione (sig.ra Marinella Furlano), tramite spedizione con raccomandata A.R. o tramite pec  confcommercioudine@ticertifica.it . Farà fede la data di invio dell’ufficio postale e della pec.

    continua


  • SALDI INVERNALI 2015: ANTICIPATI A SABATO 3 GENNAIO

    Data pubblicazione: 02/12/2014


    Su richiesta di Federmoda Italia e Federmoda FVG, la Regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di anticipare l'inizio dei saldi invernali al giorno sabato 3 gennaio 2015, 2 giorni prima rispetto alle indicazioni di legge che erano in vigore. Confcommercio ha accolto con soddisfazione questo provvedimento. 

    continua


  • Confcommercio ai sindaci: «Scriviamo assieme i piani comunali»

    Data pubblicazione: 28/11/2014


    Confcommercio primo collaboratore dei Comuni nella stesura dei piani commerciali e della viabilità, così come dei regolamenti, per esempio quello dei rifiuti. La proposta avanzata dall’associazione ha visto una sostanziale condivisione della ventina di amministratori comunali che hanno risposto all’invito del presidente del mandamento Friuli Occidentale Carlo Dall’Ava. «Da parte di tutti – spiega Dall’Ava – è emersa la consapevolezza che da soli non si va da nessuna parte. Anche i Comuni possono dunque trarre vantaggio dall’esperienza di settore e dalla conoscenza del territorio dei nostri associati. Senza dimenticare che la presenza dei negozi e dei pubblici esercizi continua a rivestire una importante funzione sociale». Di qui la proposta concreta  di Confcommercio di mettere a disposizione, oltre alla competenze del suo Centro di Assistenza Tecnica (Cat), anche gli esperti di Roma per facilitare le scelte dei primi cittadini per quel che riguarda piani del commercio e del traffico. Con l’obiettivo, in primis, di integrare le esigenze della comunità con quelle dell’impresa. Ma forme di consulenza si possono anche trovare su un’altra materia trattata quotidianamente da Confcommercio, quella del credito. Dall’Ava, che ha presentato agli amministratori le opportunità della nuova sede di Tavagnacco («E’ a disposizione del territorio nel caso ce ne fosse bisogno»), è intervenuto inoltre sull’evoluzione geografica delle direttrici del commercio e sul tema dello spopolamento, anche commerciale, dei piccoli centri: «E’ un segno del cambiamento che stiamo vivendo. Ma non ci dobbiamo abbattere di fronte a situazioni pur così difficili. Il numero dei negozi diminuisce, ma è comunque possibile offrire un servizio di qualità. E può anche essere incrementata, recuperando spazi nelle diverse piazze, la presenza degli ambulanti». Ad approvare la linea del dialogo («Incontriamoci e discutiamo prima di scontrarci») tutti i Comuni presenti, convinti della necessità di fare rete anche per realizzare assieme alle imprese i centri commerciali naturali, tenendo ben presente che, sul fronte dei contributi pubblici, visto il calo delle risorse, saranno premiati pochi grandi eventi. «Opportuna anche una programmazione comune – sottolinea Dall’Ava – per attirare nei diversi momenti dell’anno i flussi turistici». Tra gli interventi dei Comuni, Tavagnacco ha auspicato che, «superato l’antagonismo con i centri commerciali, i centri storici recuperino il loro ruolo tradizionale». E pure San Daniele ha rilevato l’importanza di «vedere la realtà in modo unitario», tanto più dopo l’approvazione della riforma degli enti locali». Mentre il sindaco di Gemona Paolo Urbani ha chiesto un confronto a breve con Confcommercio sulle politiche attuate dalle amministrazioni in materia di tassazione locale, in modo da avviare un percorso che conduca a una linea comune, per quanto possibile, nei 32 comuni del mandamento.

    continua


  • Piano Sanitario dedicato agli associati Confcommercio: ulteriori importanti specifiche

    Data pubblicazione: 27/11/2014


    Abbiamo stipulato, a favore di tutti i nostri associati a partire dal 2015, una convenzione a garanzia delle spese mediche e della NON AUTOSUFFICIENZA (LTC), l'ammontare del premio è estremamente vantaggioso e corrisponde a circa un quinto del costo delle altre polizze presenti sul mercato. Gli aderenti possono usufruire delle prestazioni senza limiti di età, a patto che non abbiano ancora compiuto il 65° anno alla data dell'adesione. Aderire è semplice, è sufficiente compilare la scheda di adesione ed il pagamento è differito al prossimo anno, nel momento in la mutua entra in vigore.  Ricordiamo brevemente  che l'accordo è stato concluso con il tramite del nostro Broker RP ITALIA SPA - RISK PLANNING ed il contratto è stato sottoscritto da harmoniemutuelleitalia  - Compagnia specializzata nel settore delle coperture sanitarie.​ Si tratta di una importante conquista alla quale consigliamo di aderire stante il sempre maggiore coinvolgimento del cittadino alla spesa sanitaria che si è resa necessaria per l'equilibrio del bilancio statale. Nell'anno 2013 ogni cittadino ha speso mediamente il 15% in più dell'anno precedente per spese sanitarie al di fuori del servizio sanitario nazionale. E, tendenzialmente, questo dato andrà incrementandosi.​ A questo si aggiunga che l'Associato potrà scegliere il centro medico di fiducia e/o accedere ai centri e cliniche convenzionate con il circuito internazionale BLU ASSISTANCE tra i maggiori circuiti al Mondo.​ La copertura assicurativa prevede le spese di RICOVERO in OSPEDALE sia in caso di INTERVENTO CHIRURGICO che SENZA INTERVENTO CHIRURGICO. Compreso, eventualmente, anche in DAY HOSPITAL.​ A questo si aggiungano le spese che l'associato potrà incontrare nei 90 giorni precedenti e successivi al ricovero. E' compreso anche il PARTO NATURALE e/o CESAREO a condizione che la gravidanza sia iniziata successivamente alla copertura assicurativa.​ Di grandissimo rilievo è anche la copertura in caso di NON AUTOSUFFICIENZA ovvero quando il soggetto non è in grado di svolgere almeno 3 delle 4 funzioni vitali :  LAVARSI, VERSTIRSI, NUTRIRSI, SPOSTARSI. Questa copertura assicurativa permette di avere, in caso si manifesti il sinistro, una rendita per tutto il periodo in qui esso non è in grado d svolgere le funzioni sopra elencate.​ Tuttavia, la copertura prevede anche una moltitudine di altre garanzie a rimborso delle spese sostenute come: - trasporto sanitario - diaria da ricovero - indennità da convalescenza - esami diagnostici - visite specialistiche - etc. In allegato troverete l'elenco completo delle prestazioni riportate in sintesi rimandando ogni approfondimento ad un eventuale incontro nelle nostre sedi e/o telefonicamente.​ I nostri uffici sono a disposizione per illustrarVi  nel dettaglio l'importanza di questa Mutua sanitaria, scrivete una mail a sindacale@ascom.ud.it .  

    continua


  • Confcommercio avvisa le aziende: attenzione a finti ispettorati e formazione non obbligatoria

    Data pubblicazione: 10/10/2014


    Confcommercio Udine informa gli associati che sono in corso alcuni tentativi da parte di fantomatici enti di richiesta di pagamenti per obblighi inesistenti. In particolare, alcune aziende stanno ricevendo in questi giorni telefonate dall'Ispettorato del lavoro di Milano che annuncia loro l’invio di documentazione contenente la nuova normativa del lavoro al costo di 100 euro più le spese spedizione. Effettuate le dovute verifiche con l'ente competente in materia, è stata verificata la falsità dell’informazione.Inoltre, Confommercio fa sapere che si sono verificati  casi di aziende che hanno firmato incautamente contratti vessatori pluriennali per servizi che non sempre risultano obbligatori. Paradossalmente però, una volta attivati, proprio quei servizi richiedono il rispetto di ulteriori oneri e norme. Gli uffici dell'associazione sono a disposizione ( tel. 0432.538749 ,  mail: info.udine@ascom.ud.it ) per eventuali consulenze.

    continua


  • PAGAMENTO DEI DIRITTI PER GLI ORAFI POSSESSORI DEL MARCHIO

    Data pubblicazione: 26/01/2015


    ENTRO GENNAIO IL PAGAMENTO DEI DIRITTI PER GLI ORAFI POSSESSORI DEL MARCHIOIl 31 gennaio 2015 è il termine ultimo, per i possessori del marchiodi identificazione, per effettuare il pagamento dei relativi dirittidi saggio e marchio. Il pagamento può essere effettuato tramite c.c.postale, bonifico bancario o direttamente allo sportello dell'UfficioMetalli Preziosi del servizio Metrico della CCIAA di Udine.  Gliimporti del diritto di rinnovo, rimasti invariati rispetto agli anniscorsi, sono i seguenti:*  € 32,00 per le ditte artigiane iscritte all'albo delle impreseartigiane e di laboratori annessi ad aziende commerciali*  € 129,00 per le ditte industriali aventi fino a 100 dipendenti.Sarà cura dei possessori di marchio far pervenire all'ufficio MetalliPreziosi del servizio metrico di competenza l’attestazione delversamento il quale verificherà la correttezza dei versamenti e che ipresupposti, oggettivi e soggettivi, previsti per il rilascio dellaconcessione persistano.Qualora il pagamento non venga effettuato entro l'anno la Camera diCommercio competente provvede al ritiro del marchio di identificazioneed alla cancellazione dal registro degli assegnatari dei marchi diidentificazione dandone comunicazione al questore, che provvede alritiro della licenza di pubblica sicurezza per i non iscritti all'albodelle imprese artigiane.

    continua


  • PRECURSORI DI ESPLOSIVI

    Data pubblicazione: 13/01/2015


    LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI DETENZIONE, VENDITA E UTILIZZO DEI cd " PRECURSORI DI ESPLOSIVI".In distribuzione presso gli uffici di Confcommercio Udine il materiale divulgativo obbligatorio.E’ in vigore il Regolamento 98/2013 che disciplina l’uso e l'immissione sul mercato dei precursori di esplosivi. La finalità èquella di  regolamentare l'introduzione, la detenzione e l'uso di sostanze o miscele che potrebbero essere impropriamente utilizzate per la fabbricazione illecita di esplosivi, allo scopo di limitarne la disponibilità per i privati e di garantire l'adeguata segnalazione di transazioni sospette lungo l'intera catena di approvvigionamento. (segue in allegato)

    continua


  • Prevenzione Incendi per le strutture alberghiere

    Data pubblicazione: 09/01/2015


    PREVENZIONE INCENDI STRUTTURE ALBERGHIERE : PROROGATO IL TERMINESi informa che l'art. 4 del D.L. 192 cd "Milleproroghe" approvato il31 dicembre ha prorogato al 30 aprile 2015 il termine per completarel'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi per lestrutture ricettive con oltre 25 posti letto (esistenti alla data dientrata in vigoredel DM 9 aprile 1994 ed in possesso dei requisiti per l'ammissione alpiano straordinario biennale di adeguamento antincendio di cui al DM16 marzo 2012).  Il Decreto Legge dovrà essere convertito entro il 1°marzo 2015.Federalberghi ha già predisposto un emendamento che, tra le altre, sipropone di prorogare il termine sino al 31 dicembre 2015.

    continua


  • Autotrasporto in conto terzi: eliminazione della scheda di trasporto

    Data pubblicazione: 09/01/2015


    Autotrasporto in conto terzi: eliminazione dellascheda di trasportoIl Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno  hafornito alcune disposizioni operative a seguito dell'abrogazionedell'art. 7-bis del D.lgs. 285/2005, riguardante la redazione el'obbligo di avere a bordo dei veicoli adibiti al trasporto di cose inconto terzi una scheda di trasporto o un documento equivalente,disposta dal comma 247 lettera c) della legge di Stabilità 2015, e invigore dal 1° gennaio 2015.Nelle more dell'emanazione di una direttiva, in corso dipredisposizione, che terrà conto anche delle nuove disposizionirelative alle modifiche introdotte dalla stessa legge, all'art.83-bisdel DL 112/2008, che disciplina il contratto di autotrasporto di mercie i relativi corrispettivi, la circolare precisa che:*   restano in vigore le altre disposizioni che prevedono l'obbligo diportare a bordo la documentazione della merce per finalità fiscali, disicurezza o per altre finalità (documenti per trasporto rifiuti,animali vivi, carburanti, merci pericolose, ecc…);*   restano pienamente valide ed efficaci, le sanzioni per mancanzadella scheda di trasporto, applicate anteriormente al 1°gennaio 2015,anche se non ancora notificate o estinte per pagamento;*   ai fini dell'applicazione delle disposizioni della responsabilitàdel committente o del vettore per le violazioni commesse durantel'effettuazione del trasporto, le generalità del committente potrannoessere desunte dalle istruzioni scritte che devono continuare atrovarsi a bordo del veicolo. In assenza di tali istruzioni, fermorestando le sanzioni previste per tale violazione (art.7 comma 4D.lgs. 286/2005), le generalità del committente potranno essererichieste al vettore, ai sensi dell'art. 180 comma 8 del CDS;*   nei contratti di trasporto non stipulati in forma scritta, non èpiù soggetto a sanzione il committente che non redige e consegna alvettore la dichiarazione scritta di aver preso visione della carta dicircolazione del veicolo o di altra documentazione da cui risulti ilnumero di iscrizione del vettore all'Albo nazionale degliautotrasportatori.

    continua



Pagina precedente 123456