Sede
  • Stampa
  • Spedisci il documento via mail
  • Aggiungi ai Preferiti

News

Informazioni e notizie per essere sempre aggiornati

  • Il labaro del Palio dei Borghi consegnato a borgo San Lazzaro

    Data pubblicazione: 29/10/2014


    Dalla macelleria Comand di via Aquileia alla pizzeria Alla Lampara. Il labaro conquistato da borgo San Lazzaro è stato consegnato al nuovo “padrone” da una delegazione di Confcommercio Udine, cerimonia ufficiale che dà seguito ai risultati della Maratonina Città di Udine dello scorso 21 settembre cui era abbinata la terza edizione del Palio dei Borghi, vinto negli anni precedenti da Poscolle e da Aquileia.Il cambio della guardia, con il passaggio di consegne tra i presidente Roberto Mazzonetto e Liana Danelutto, è avvenuto nella pizzeria udinese di Raffaele Pizzoferro. A consegnare il trofeo il presidente di Confcommercio provinciale Giovanni Da Pozzo, presenti anche l’assessore comunale Alessandro Venanzi, la direzione di Confcommercio, il presidente della Maratonina Paolo Bordon, uno dei podisti del Borgo vincitore, Carlo Spinelli Barrile (al traguardo della mezza maratona con Paola Mariotti nel tempo complessivo di 2 ore e 40 minuti), e l’ideatrice dell’abbinata con il Palio Sara Fantini.Una splendida edizione, la terza, preceduta dalla cena medievale in Casa della Contadinanza e dalla sfilata dei figuranti. «La rivitalizzazione del centro storico cittadino passa anche attraverso i borghi», ribadisce Da Pozzo. Borghi e tradizioni cittadine che il Comune, ricorda Venanzi, «sta cercando di valorizzare anche assieme a Confcommercio». Da parte di Bordon la convinzione che il Palio «è ormai diventato elemento forte della Maratonina e troverà ampio spazio anche nella prossima edizione».

    continua


  • Patto Confcommercio-Harmonie Mutuelle: un piano sanitario completo a favore degli iscritti

    Data pubblicazione: 27/10/2014


    Confcommercio Udine la considera «una nuova, grande opportunità per i nostri associati». Stavolta non si parla di economia, ma di salute. L’associazione ha infatti stretto un’alleanza con Harmonie Mutuelle, la più grande società mutualistica francese, capace di fornire garanzie di copertura a quasi 5 milioni di persone.«Ci affidiamo a un modello mutualistico di sicura efficienza – commenta il presidente provinciale Giovanni Da Pozzo –. La salute è un diritto universale e l’accesso alla prevenzione e all’assistenza deve essere alla portata di tutti, con al centro la persona e il suo reale benessere». Nella convenzione siglata con Harmonie Mutuelle Italia le imprese iscritte a Confcommercio si vedono mettere a disposizione una forma assicurativa diversa dall’assicurazione a premio, priva quindi della componente relativa al profitto da intermediazione dovuto all'assicuratore-imprenditore.Concretamente, spiega il broker Fabrizio Villa, l’adesione al piano sanitario riservato agli associati a “Confcommercio Imprese per l’Italia Udine” e ai dipendenti delle società collegate prevede una copertura che può anche essere estesa, con versamento del relativo premio a carico del titolare, al coniuge o al convivente “more uxorio” e ai figli fino a 26 anni, tutti risultanti dallo stato di famiglia. Copertura che è allargata a tutta una serie di prestazioni: dal ricovero al trasporto sanitario, dalla diaria da ingessatura all’indennità di convalescenza, fino a esami diagnostici, visite specialistiche ed esami di laboratorio.Non basta. Il piano prevede anche massimali per cure termali e fisioterapiche, lenti, protesi acustiche, assenza dal lavoro per malattia e gravidanza a rischio, oltre a un vero e proprio «pacchetto maternità». E ancora la mutua copre interventi di odontoiatria e diverse forme di prevenzione, compresa una forma di rendita vitalizia permanente immediata.«Riteniamo che l’accordo sia particolarmente completo – rileva il presidente Da Pozzo – e che possa per questo interessare le imprese. Nell’ottica di una garanzia e non di un’assicurazione. E naturalmente senza alcuna forma di concorrenza rispetto a una sanità pubblica eccellente in regione, perché quella di Harmonie Mutuelle sarà più precisamente una proposta di integrazione a quel tipo di offerta. Non a caso ci rivolgiamo a una società che ha caratteristiche che hanno sempre animato la cooperazione: un welfare sussidiario non in competizione ma complementare a quanto riesce a offrire il pubblico, rispondente ai grandi bisogni delle persone e delle famiglie». Posizione condivisa da Maria Sandra Telesca, assessore regionale Salute e Protezione sociale: «L’iniziativa assume tanto più valore perché si innesta in un sistema sanitario pubblico, quello territoriale, all’avanguardia. La Regione ritiene positivo che il privato consenta maggiori opportunità di tutela sanitaria e promuove inoltre l’ampia copertura della mutua Confcommercio-Harmonie Mutuelle ai settori anche previdenziale e socio-assistenziale». Harmonie Mutuelle Italia informa da parte sua che questa mutua di origine francese sul territorio italiano è specializzata nell’assistenza sanitaria, infortuni e cure a lungo termine. In Francia copre 4,8 milioni di persone con un fatturato di 2,25 miliardi di euro, ma anche nel nostro Paese sta conquistando spazi molto importanti. Harmonie Mutuelle Italia sviluppa i valori del sistema mutualistico secondo il quale «la salute non è un business ma un diritto per tutti». Luc Roger, direttore di Harmonie Mutuelle Italia, dichiara che «questo accordo concretizzerà i valori in una copertura sanitaria solidale ed efficace per tutti. Si deve promuovere un accesso a cure di qualità, affidandosi al sistema sanitario pubblico».

    continua


  • Confcommercio avvisa le aziende: attenzione a finti ispettorati e formazione non obbligatoria

    Data pubblicazione: 10/10/2014


    Confcommercio Udine informa gli associati che sono in corso alcuni tentativi da parte di fantomatici enti di richiesta di pagamenti per obblighi inesistenti. In particolare, alcune aziende stanno ricevendo in questi giorni telefonate dall'Ispettorato del lavoro di Milano che annuncia loro l’invio di documentazione contenente la nuova normativa del lavoro al costo di 100 euro più le spese spedizione. Effettuate le dovute verifiche con l'ente competente in materia, è stata verificata la falsità dell’informazione.Inoltre, Confommercio fa sapere che si sono verificati  casi di aziende che hanno firmato incautamente contratti vessatori pluriennali per servizi che non sempre risultano obbligatori. Paradossalmente però, una volta attivati, proprio quei servizi richiedono il rispetto di ulteriori oneri e norme. Gli uffici dell'associazione sono a disposizione ( tel. 0432.538749 ,  mail: info.udine@ascom.ud.it ) per eventuali consulenze.

    continua


  • Legalità mi piace

    Data pubblicazione: 22/09/2014


    Il 27 novembre la Giornata di Confcommercio "Legalità, mi piace" sarà incentrata sulle attività criminali che colpiscono le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti. Anche con il tuo prezioso contributo Confcommercio tenterà di  misurare il fenomeno nella maniera più corretta, analizzando come sono cambiati i fenomeni criminali (furti, rapine, estorsioni, minacce, taccheggio, racket, ecc). A tal fine, compila in forma anonima il questionario (clicca qui ) E' un piccolo gesto che richiede pochi minuti ma che è di particolare rilevanza perchè ci darà modo di proseguire e rafforzare la nostra azione di sensibilizzazione nei confronti dell'opinione pubblica, delle Istituzioni e del Governo per prevenire e contrastare con maggiore efficacia questi fenomeni. I risultati dell'indagine, svolta in collaborazione con l'Eurisko, saranno presentati durante l'iniziativa nazionale del 27 novembre prossimo che coinvolgerà tutto il S(istema Confcommercio.

    continua


  • COME OTTENERE LA SCONTISTICA SIAE : NUOVE PROCEDURE PER L'ANNO 2015

    Data pubblicazione: 05/08/2014


    Confcommercio Nazionale  - a seguito dell'aggiornamento in corso del CedSIAE - informa che già in occasione della scadenza di febbraio 2015 -SIAE invierà il Mav di pagamento con le tariffe scontate solo alleimprese che risultino regolarmente associate alla Confcommercio provinciale avendo versato il contributo per il corrente anno 2014 (e delle eventuali pregresseannualità se non regolarizzate) entro il 5 settembre 2014.Le imprese in regola con i contributi associativi riceveranno ilMav della SIAE con una tariffa già scontata, mentre le aziende non in regola con il pagamento della quota associativa Confcommercio 2014 riceveranno un MAV privo di sconto.Ricordiamo che la SIAE si riserva inoltre  di richiedere la documentazione attestante la regolarità contributiva - per l'anno in corso - che garantisce il beneficio dello sconto. Ulteriori info presso i nostri uffici.

    continua


  • Variazioni intestatario carta circolazione veicoli

    Data pubblicazione: 31/10/2014


    In allegato, la circolare relativa ai chiarimenti del Ministero dei Trasporti sull'obbligo di annotazione delle variazioni dell'intestatario della carta di circolazione dei veicoli. La circolare è anche pubblicata nel sito federale, nella sezione “Circolari/Circolazione”. 

    continua


  • Comunicazione Pec

    Data pubblicazione: 15/10/2014


    COMUNICAZIONE PEC AI FINI DEL MONITORAGGIO FISCALENessun obbligo di comunicazione per i professionisti già inclusi nell’INI-PECCon la risoluzione n. 88/E del 14 ottobre 2014 l’Agenzia delle Entrate comunica che gli intermediari e i professionisti (cioè i soggetti di cui agli artt. 11, 12, 13, e 14 del D.Lgs.231/2007) che l’hanno già inviato all’Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata (INI-PEC) non hanno l’obbligo, previsto dal provvedimento dell’8 agosto scorso in materia di monitoraggio fiscale, di comunicare l’indirizzo Pec al Fisco entro il 31 ottobre.

    continua


  • La Presidente del Gruppo Orafi Udinese ha partecipato al Consiglio Direttivo di Federpreziosi

    Data pubblicazione: 29/10/2014


    Il 19 e 20 Ottobre scorso si è riunito a Torino al Museo Nazionale del Risorgimento in Palazzo Carignano il Consiglio Direttivo Federpreziosi, a cui ha partecipato anche la Presidente del Gruppo Orafi Udinese. Comunicato Federpreziosi sulla riunione del Consiglio Direttivo

    continua


  • LIBRETTO DEGLI IMPIANTI: ADEMPIMENTI IN VIGORE DAL 15 OTTOBRE 2014

    Data pubblicazione: 08/10/2014


     LIBRETTO DEGLI IMPIANTI:  ADEMPIMENTI IN VIGORE DAL 15 OTTOBRE 2014Come già a suo tempo ricordato il ministero dello Sviluppo economicoha prorogato al  15 ottobre 2014  l'obbligo di utilizzare i nuovimodelli fissati dal Dm 10 febbraio 2014 per compilare il libretto diimpianto e il rapporto di controllo di efficienza energetica degliimpianti termici di climatizzazione invernale ed estiva(condizionatori e caldaie).Il nuovo modello di libretto (una sorta di carta di identitàdell'impianto) dovrà essere predisposto non solo per gli impianti diriscaldamento, ma  anche per quelli di condizionamento.  Può esserescaricato dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico  ed ècostituito da un modulo unico e personalizzabile, con più schede,assemblate in funzione delle componenti dell'impianto.Il libretto è obbligatorio per tutti gli apparati, mentre  il rapportodi efficienza energetica (cioè il verbale che ne attesta l'avvenutocontrollo) deve essere compilato e trasmesso dall'installatore solonel caso di impianti di riscaldamento con potenza maggiore di 10 kW edi condizionamento con potenza maggiore di 12 kW.La periodicità delle verifiche è quella prevista dal DPR 74/2013 senon diversamente disposto dalle norme regionali.Secondo il Ministero la data del 15 ottobre 2014 costituisce unriferimento in quanto la sostituzione dei vecchi modelli con i nuovipuò avvenire in occasione dei controlli periodici di efficienzaenergetica o di interventi su chiamata per guasti o malfunzionamenti.Il Ministero ricorda che la previsione dell'articolo 1 del D.M. 10febbraio 2014 (il quale dispone che gli impianti termici per laclimatizzazione o produzione di acqua calda sanitaria devono esseremuniti, a partire dal 15 ottobre 2014 , di un "Libretto di impiantoper la climatizzazione")  vale indipendentemente dalla potenza termicadegli impianti.Inoltre  - in relazione alla previsione che dal 15 ottobre 2014, inoccasione degli interventi di controllo ed eventuale manutenzione  suimpianti termici di climatizzazione invernale di potenza utilenominale maggiore di 10 kW e di climatizzazione estiva di potenzautile nominale maggiore di 12 kW, con o senza produzione di acquacalda sanitaria -  il rapporto di controllo di efficienza energeticadi cui all'art. 8, co. 5, del D.P.R. n. 74/2013 deve  conformarsi aimodelli riportati agli allegati II, III, IV e V del decreto.Si evidenzia infine che, per quanto riguarda le macchine frigoriferee/o pompe di calore, si procede al controllo di efficienza energeticasolo quando la potenza utile, in una delle modalità di utilizzo(climatizzazione invernale/estiva), è maggiore uguale a 12 KW.Peraltro la somma delle potenze va effettuate solo quando le macchinesono al servizio dello stesso sottosistema di distribuzione.Questo significa che i singoli apparecchi con potenze inferiori a 12KW e non interconnessi non necessitano di compilare il rapporto dicontrollo di efficienza energetica

    continua


  • Indennizzo per cessazione attività commerciale: chiarimenti

    Data pubblicazione: 08/10/2014


     Relativamente alle compatibilità dell'indennizzo per cessazione attività commerciale con la titolarità di altri trattamenti quali la pensione di vecchiaia, la pensione di anzianità/pensione anticipata e l'assegno sociale l'INPS ha precisato che eventuali compatibilità sono ammesse   soltanto in presenza di "concessione" dell'indennizzo e non di "proroga" dello stesso fino alle nuove età pensionabili.(segue in allegato)

    continua



Pagina precedente 123456