Sede
  • Stampa
  • Spedisci il documento via mail
  • Aggiungi ai Preferiti

News

Informazioni e notizie per essere sempre aggiornati

  • Boost your business (with Facebook): Mestre 8 luglio 2015

    Data pubblicazione: 06/07/2015


      Mercoledì 8 luglio nel padiglione Acquae Expo 2015 di Marghera dalle 9.30 alle 13.00, terza tappa del road show Confcommercio-Facebook. In occasione degli eventi un team di esperti spiegherà come impostare delle campagne di marketing di successo utilizzando la piattaforma Facebook. Durante le sessioni formative i partecipanti avranno l’opportunità di dialogare direttamente con gli esperti e impareranno a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci per incrementare le vendite, fidelizzare la clientela e attrarre nuovi clienti nei negozi online e tradizionali. Scarica il programma Mappa Expo Aquae Leggi la notizia sul sito Confcommercio nazionale

    continua


  • Save the date 16 luglio 2015 : Presentazione Collana Le Bussole e Servizio Gestione Allergeni

    Data pubblicazione: 06/07/2015


    Giovedi 16 luglio ore 14.15 presso la sala Riunioni di Confcommercio Udine Si terrà l'ncontro informativo con focus sui temi della ristorazione e della gestione degli esercizi commerciali e con approfondimenti su soluzioni tecnologiche innovative (Servizio Gestione Allergeni) per adempiere agli obblighi normativi e per rinnovare il modo di fare impresa. Per adesioni inviare una mail a : sindacale@ascom.ud.it  Scarica l'invito e il programma in allegato

    continua


  • Giovanni Da Pozzo riconfermato presidente di Confcommercio provinciale

    Data pubblicazione: 29/06/2015


    Giovanni Da Pozzo è stato riconfermato alla guida di Confcommercio provinciale per il prossimo mandato 2015-2020. La nomina è arrivata per acclamazione dei 71votanti presenti all’assemblea degli eletti riunita nella sede di Tavagnacco e presieduta da Pietro Cosatti. «E’ una riconferma che consente all’associazione di proseguire il lavoro nel segno della continuità – commenta Da Pozzo –, con l’obiettivo di consolidarci punto di riferimento fondamentale delle piccole e medie imprese del territorio».In apertura dei lavori Da Pozzo ha ricordato con commozione il compianto Enrico Bocus, a lungo ai vertici dell’associazione nel mandamento di Lignano. Quindi il bilancio «di cinque anni difficilissimi, con migliaia di aziende perse per strada, il commercio costretto a segnare il passo (-4,6% di realtà attive in provincia dal 2010 al 2015), mentre turismo e servizi hanno mostrato una straordinaria tenuta».Pmi rappresentate da un’associazione capace di fare marketing (2007 i nuovi soci nello scorso mandato) come formazione (oltre 12mila le persone coinvolte nei 788 corsi promossi dal Cat (Centro assistenza tecnica). «La sfida ora – prosegue il presidente – è di assecondare la ripresa economica. A riemergere saranno le imprese capaci di innovare e internazionalizzare anche in tempi di crisi». Contestualmente alla nomina di Da Pozzo sono stati eletti i 9 componenti del nuovo consiglio (per il commercio anche Antonella Colutta, Andrea Cumini e Alessandro Tollon, per il turismo Carlo Dall’Ava, Edoardo Marini e Paola Schneider, per i servizi Carmine Iannece e Laura Mariotti, cui si aggiungono i 3 cooptati Cecilia Buzzi, Filippo Meroi e Pier Luigi Mattiussi) «Una lista – commenta Da Pozzo – che rappresenta un mix tra novità e continuità e che è stata composta sulla base di criteri diversi: competenza, conoscenza del sistema, equilibrio territoriale, presenza femminile, ma anche propensione a guardare avanti». In 4 (a fianco di Da Pozzo, Dall’Ava, vicepresidente vicario, Tollon e Mariotti, vicepresidenti) comporranno la nuova giunta. Con la nomina del presidente provinciale si completa la stagione del rinnovo cariche in Confcommercio, avviata lo scorso gennaio. Gli 8 mandamenti sul territorio saranno guidati da Antonio Dalla Mora (Bassa friulana), Da Pozzo (Carnia), Dall’Ava (Friuli occidentale), Maurizio Temporini (Friuli orientale), Cristiano Perosa (Lagunare), Enrico Guerin (Lignano), Buzzi (Tarvisiano) e Giuseppe Pavan (Udine).A presiedere i gruppi saranno inoltre Massimiliano Pratesi (Agenti di commercio), Giorgio Sina (Autoveicoli-Ricambi), Paola Stefanutti (Cartolibrerie), Cristiano Zabeo (Commercio ambulante), Cristina Antonutti (Dettaglianti gioiellerie), Bruno Bearzi (Dettaglianti prodotti petroliferi), Tommaso Osso (Fiori e prodotti agricoli), Andrea Freschi (Food), Daniele Zulian (Giornali-riviste), Cosatti (Tecnoedili), Cumini (Home furniture), Mario Lizzi (Macellai), Alberto Asquini (Medicali farmacie), Mario Ulian (Moda e accessori), Pierluigi Orlandi (Panificatori), Luciano Snidar (Servizi finanziaria, assicurativi e professionali), Schneider (Ricettività alberghiera ed extra alberghiera), Dall’Ava (Fipe) e Lino Domini (Fimaa). Con il ruolo di coordinatore sono stati infine indicati Attilio Virgilio (Erboristerie), Oscar Chiapolino (Tecnoffice), Pavan (Grossisti food) e Sara Fantini (Servizi comunicazione, eventi e formazione).

    continua


  • Centri commerciali naturali: ecco i primi Manager formati in Regione

    Data pubblicazione: 23/05/2015


    Centri commerciali naturali: ecco i primi 21 manager formati in regione Hanno ricevuto in Regione l’attestato di partecipazione al primo corso formativo specificamente ideato e realizzato grazie alla collaborazione fra il Friuli Future Forum della Cciaa, Confcommercio Udine e l’Università di UdineCi vogliono manager pronti alle sfide future che attendono il rilancio dei centri storici e delle attività della piccola impresa commerciale, formati adeguatamente e con una preparazione specifica per gestire e far funzionare i Centri commerciali naturali (Ccn), “gallerie” di attività economiche che nel cuore di molti centri d’Italia e d’Europa stanno diventando strumento vincente per dar loro nuovo impulso e vitalità. In regione, ed è la prima volta, ci sono oggi queste nuove figure, per la precisione 21: giovani laureati in materie economiche all’ateneo udinese e professionisti con esperienza nella gestione e realizzazione di eventi. Hanno frequentato il corso di formazione che Camera di Commercio di Udine e Confcommercio Udine, in collaborazione con l’Università, hanno organizzato nell’ambito del progetto Friuli Future Forum (Fff) e in particolare delle attività che il programma d’innovazione della Cciaa udinese ha studiato e realizzato assieme alle categorie economiche. Una rappresentanza dei primi 21 manager “made in Fvg” ha ricevuto gli attestati, stamattina, nella sede udinese della Regione, alla presenza dell’assessore regionale Mariagrazia Santoro, della vicepresidente Cciaa Clara Maddalena, assieme a Caterina Segat, vicedirettore di Confcommercio Udine, e Domenico Fumi, direttore di Terziaria Cat Udine.  «La valorizzazione dei centri storici è una delle opportunità più preziose su cui il nostro Paese deve puntare per riagganciare la crescita economica a partire dal tessuto imprenditoriale locale e dal turismo – commenta Santoro -. Ci sono due leve per attivare questa tendenza: una è la creazione di una rete evoluta e specializzata di attività commerciali, con il supporto di figure professionali innovative come quelle che presentiamo oggi; l’altra è il recupero del patrimonio immobiliare che identifica il centro storico, frenando al contempo l’espansione delle aree commerciali extra urbane e il consumo di suolo. Sono gli obiettivi perseguiti dalla Regione con la legge per il riuso, che consente il recupero del residenziale, e con il blocco dell’ulteriore espansione dei grandi centri commerciali». Confcommercio Udine è sin dall’inizio protagonista dell’innovazione dei Ccn. Di fatto l’idea, poi concretizzata con la legge regionale 11 del 2011, è nata dall’associazione. Poi, tramite il suo centro di assistenza tecnica, Terziaria Cat Udine, Confcommercio ha collaborato in varie forme, dirette e indirette, alle realizzazione di Ccn nel capoluogo friulano, e pure a San Daniele, Cividale, Latisana, Gemona, Tolmezzo, Lignano e Palmanova. «I town center manager sono un passaggio decisivo per verificare le effettive potenzialità di rilancio dei Ccn delle nostre città – commenta Maddalena –. La collaborazione tra il Friuli Future Forum della nostra Cciaa e Confcommercio è già un risultato. Dobbiamo incentivare visioni di sistema per promuovere un intenso lavoro di squadra con imprese categorie economiche per supportarle nell’immaginare, approfondire e progettare nuove idee per lo sviluppo dell’economia locale, in tutti i settori». «Gli eventi saranno il volano per lo sviluppo dei Ccn – aggiunge Sara Fantini, presidente provinciale Confcommercio Federeventi, che peraltro ha partecipato al percorso formativo di FFF -. Il corso è stato dunque un’opportunità per aumentare la professionalità in un ruolo, quello di presidente di Federeventi, che incrocia questo nuovo modo, decisamente innovativo, di fare commercio nei centri storici. L'aspetto fondamentale del corso è stato il confronto con professionisti al lavoro in Ccn che già funzionano al meglio». Gli attestati sono stati consegnati a Donatella Arnaldi, Stefano Beltramini, Rita Bragatto, Maria Cecilia Camino, Stefania Cavuoto, Manuele Ceschia, Michele Della Mea, Sara Fantini, Rosella Lovato, Loredana Macor, Francesco Maffia, Alessia Menotti, Anna Pantanali, Giulia Pillinini, Lina Pividori, Cristina Pozzo, Annalisa Stella, Silvio Trevisani, Antonietta Tulisso, Enrico Zamparutti, Valentina Zilli.

    continua


  • Domande di contributo a fondo perduto a favore delle imprese artigiane

    Data pubblicazione: 06/07/2015 | Categorie: Accesso al credito


    IMPRESE ARTIGIANE La Direzione centrale Attività Produttive della Regione FVG ha riaperto i termini per la presentazione di C Le iniziative finanziabili sono le seguenti: incentivi alle imprese di nuova costituzione; finanziamenti a favore dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura; finanziamenti per sostenere l’adeguamento di strutture e impianti; incentivi per le consulenze concernenti l’innovazione, la qualità e la certificazione dei prodotti, l’organizzazione aziendale e il miglioramento ambientale e delle condizioni dei luoghi di lavoro; incentivi per la partecipazione a mostre, fiere, esposizioni e manifestazioni commerciali nazionali ed estere; contributi alle imprese artigiane di piccolissime dimensioni. Il contributo concesso varia dal 30 % al 40% del costo ammissibile del progetto a seconda delle caratteristiche dell’impresa. La spesa minima da effettuare varia da 1.500 euro a 8.000 euro in base alle iniziative previste dall’impresa. Si può presentare domanda fino alle ore 16.30 del 30 settembre 2015.

    continua


  • Contratti di somministrazione energia elettrica

    Data pubblicazione: 06/07/2015


    Si informano gli associati che la società di fornitura di energia elettrica TRADECOM SpA è stata acquisita dalla società GALA SpA, subentrando ai contratti di somministrazione di energia elettrica in essere alla data del 1 maggio 2015. Si ritiene pertanto opportuno ricordare che a far tempo da tale data sarà dovere di Gala SpA inviare la relativa fatturazione dei consumi del cliente. Si precisa infine che, seppur essendo presente un’intesa con Confcommercio nazionale, la Confcommercio di Udine non ha sottoscritto a livello locale alcun specifico accordo di promozione della società Gala SpA, evidenziando alle aziende associate che sarà esclusivo impegno delle stesse valutare la convenienza dell’offerta proposta e della relativa negoziazione tariffaria. Gli uffici dell’Associazione rimangono sempre a disposizione per eventuali richieste di informazioni e/o delucidazioni afferenti l’evoluzione del mercato libero dell’energia e delle sue tariffe (mail: sindacale@ascom.ud.it , tel. 0432.538700 rag. Walter Piacentini)

    continua


  • Confcommercio incontra il Questore: collaborazione per la sicurezza

    Data pubblicazione: 02/07/2015


    Lettere e e-mail che denunciano l’evidenza di venditori abusivi che impediscono il riposo sotto l’ombrellone e segnalano più in generale la percezione di uno stato di insicurezza. Il presidente di Confcommercio Lignano Enrico Guerin le ha consegnate al questore di Udine Claudio Cracovia nel corso di un incontro promosso dal presidente provinciale dell’associazione Giovanni Da Pozzo. Nella sede di Tavagnacco, Guerin, alla guida di una delegazione di operatori economici consiglieri del mandamento, ha rimarcato al Questore la preoccupazione di imprenditori e cittadini di fronte ai numerosi fatti di microcriminalità che hanno interessato la località balneare nelle ultime settimane. Con la premessa, anche di Da Pozzo, della massima fiducia riposta nelle forze dell’ordine, Confcommercio ha chiesto interventi concreti ad aumentare le percezione di sicurezza a Lignano. Da parte del Questore, che ha preso nota con attenzione delle diverse problematiche sollevate da commercianti e gestori di pubblici esercizi, è arrivato l’annuncio dell’arrivo in città da lunedì prossimo di una decina di uomini a rinforzare il commissariato stagionale aperto la scorsa settimana. «Le nostre saranno soprattutto strategie dissuasive – ha spiegato Cracovia –, in primis per la difesa del “salotto” cittadino, con una presenza costante di poliziotti in divisa pronti a raccogliere ogni segnalazione, in funzione soprattutto preventiva. La collaborazione con le categorie economiche, che per noi rappresentano fonti sempre aperte, sarà al solito fondamentale».«Le rassicurazioni del Questore sono confortanti in una fase in cui il nostro lavoro si scontra anche con i problemi legati all’accattonaggio e all’abusivismo – commenta Guerin –, al punto che il centro è diventato un mercato a cielo aperto. Quello che a noi preme, e lo abbiamo riferito anche al sindaco Fanotto e al comandante della Polizia municipale Adami, è che venga assicurata al turista una sensazione di maggiore sicurezza».

    continua


  • Emanato il Decreto di proroga dei termini per i registri dematerializzati

    Data pubblicazione: 01/07/2015


    Emanato il Decreto di proroga dei termini per i  registri dematerializzatiIl Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, aseguito delle richieste delle Associazioni di categoria, ha emanato ildecreto n. 6437 mediante il quale ha disposto il differimento deltermine previsto per il passaggio a un sistema di gestione deiregistri di carico e scarico totalmente telematico.In particolare, il termine del 1° luglio 2015, è stato posticipato al1° ottobre 2015.Si rammenta che la dematerializzazione dei Registri avrà ad oggetto iseguenti prodotti agroalimentari:burro (decreto n. 8 dell'8 gennaio 2015)latte conservato (decreto n. 9 dell'8 gennaio 2015);sfarinati e paste alimentari (decreto n. 10 dell'8 gennaio 2015);sostanze zuccherine (decreto n. 11 dell'8 gennaio 2015).Si precisa, infine, che sino al 30 settembre 2015 i Registri potrannoessere tenuti sia con modalità telematiche che in formato cartaceo.

    continua


  • Imprenditoria femminile - contributi a fondo perduto

    Data pubblicazione: 30/06/2015 | Categorie: Accesso al credito


    IMPRENDITORIA FEMMINILE  La Regione Friuli Venezia Giulia mette a disposizione delle nuove imprese femminili contributi a fondo perduto per l’avvio dell’attività e la realizzazione di progetti di investimento.  (vedi allegato)

    continua


  • Mise, disponibili 400 milioni per R&S

    Data pubblicazione: 14/05/2015 | Categorie: Accesso al credito


    Al via i due bandi per ICT-Agenda digitale e Industria sostenibile Da giugno le istanze preliminari per le agevolazioni del Fondo per la crescita sostenibile Saranno a breve disponibili i 400 milioni che il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato alle imprese che investono in grandi progetti di Ricerca e Sviluppo (R&S). E’ stato infatti firmato il decreto ministeriale attuativo che definisce i termini, le modalità per la presentazione delle istanze preliminari e di quelle definitive e le modalità di applicazione dei criteri di valutazione per entrambi i bandi. (vedi allegato).

    continua



Pagina precedente 123456