Sede
Sei in: News | Eventi | Comunicati » News


TRUFFA DELL’IBAN FALSO NELLE FATTURE INVIATE PER POSTA ELETTRONICA

Data pubblicazione: 02/11/2017

Ci viene segnalato da alcuni associati di essere visti oggetto della  “truffa via email del falso IBAN (Main in the Email)”


La modalità è abbastanza datata e si basa per lo più sull’ingegneria sociale ovvero la capacità di far credere cose non vere alle persone.


La truffa consiste nell’intercettare una email fra cliente e fornitore nel momento in cui quest’ultimo invia la fattura con i dettagli sul pagamento per il lavoro svolto. Di norma questa email contiene i dettagli per eseguire il bonifico, da parte del cliente, sul conto corrente del fornitore. Il bonifico viene eseguito mediante il codice IBAN riportato in fattura.


Il truffatore, che già da settimane se non mesi, stava spiando la casella email del “debitore”, non appena vede arrivare l’email con il codice IBAN del “creditore” interviene per sostituirlo con il suo.


Si suggerisce di verificare sempre e costantemente la corrispondenza tra IBAN del beneficiario e titolare del conto stesso e di segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine preposte eventuali tentativi fraudolenti sospetti.